Marano, scuola a San Rocco e bene confiscati: l’opposizione è divisa e Morra se ne avvantaggia

0
1.133 Visite

L’opposizione consiliare? E’ spaccata, almeno sulla questione della scuola (edificio abusivo) di San Rocco. Barbara Schiattarella sembra essere, almeno per quel che concerne il sopralluogo eseguito nel bene confiscato denominato Sime, sulla stessa lunghezza d’onda e dell’attuale giunta. La Schiattarella dice che non è corretto spostare una scuola da San Rocco ad altra zona della città e che toccherà poi alla minoranza vigilare sui costi e altro. Stefania Fanelli ritiene che i ragazzi di San Rocco abbiano diritto ad avere una sede nella loro zona, pur ribadendo che saranno monitorate tutte le situazioni affinché non ci siano sbavature o anomalie di carattere tecnico e procedurale.

Francesco Santoro, sull’argomento, non si esprime. Salvatore De Stefano ha posto qualche dubbio sull’ultimo sopralluogo effettuato negli uffici Sime, bene confiscato indicato originariamente come sede (per una parte) dei bambini di San Rocco. Sopralluogo nemmeno eseguito per mancanza di chiavi. Nessuna presa di posizione ufficiale da Luigi Biaiano. Michele Izzo e Luigi Savanelli, invece, ritengono sbagliate le scelte che sta adottando la giunta Morra e in particolare il sindaco. Entrambi ritengono dannosa l’idea di espropriare nuove aree in via Barco e rischioso adottare una variante urbanistica per un edificio, quello dei D’Ambra, che allo stato non ha i crismi tecnici per diventare scuola.

Una situazione di assoluta non compattezza, dunque, nella minoranza. Tanto divisa che non sono riusciti nemmeno ad accordarsi per la convocazione di un consiglio monotematico sul caso, che avrebbe forse fugato ogni ulteriore dubbio. Nulla. C’è chi si allinea a Morra, c’è chi tace, c’è chi paventa pericoli, c’è chi insiste sulla possibilità di realizzare un istituto, in breve tempo, nell’area di San Marco di proprietà comunale. Le divisioni, naturalmente, aiutano Morra.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti