MARANO, RUMORS SEMPRE PIU’ INSISTENTI IN MUNICIPIO. “COMANDA EDUARDO?” STORIA DI RAPPORTI DI FORZA E DI UNA PARTITA A SCACCHI

0
1.759 Visite

A Marano comanda Eduardo? Questo non è uno dei tanti articoli che tratta di tematiche note e arcinote, ma ha l’obiettivo di far comprendere agli addetti ai lavori e non le dinamiche che interessano e investono la politica cittadina.

In questo breve racconto dei fatti proviamo a raccontarvi e ad evidenziare l’influenza che in questo momento avrebbe – secondo il racconto di diversi consiglieri che non hanno il coraggio di esternarle ufficialmente – Simioli Eduardo, ideatore della lista “Marano Rinasce”, nella vita amministrativa e politica del Comune di Marano.

Innanzitutto bisogna ricordare che Eduardo è il main sponsor del Sindaco Matteo Morra. Anzi è un “suo carissimo amico” e l’ha sostenuto in campagna elettorale presentando la lista “Marano Rinasce”, che ha eletto tra le sue fila ben 5 consiglieri comunali. Parliamo di Domenico Catuogno, Luigi Di Marino, Vincenzo Lepre,  Cecere Luigi e Chianese Antonio. Insieme al Pd, la lista di Eduardo è quella che ha il numero più alto di rappresentanti in consiglio ed è, pertanto, in grado, almeno in teoria, di spostare gli equilibri ed influenzare le scelte dell’amministrazione.

Ma non solo il Simioli, per incrementare il suo peso politico, starebbe da tempo intensificando i rapporti anche con i consiglieri Aprea, De Magistris, Cecere e l’assessore Carandente. Eduardo non demorde, è presente, tesse rapporti, fa quello che ha sempre fatto. Non vuole essere emarginato e lo fa capire chiaramente.

Simioli era balzato agli onori delle cronache per aver festeggiato l’assoluzione di Angelo Simeoli, zio della moglie, con un brindisi in un noto locale. Simioli, sul caso, non ha mai detto la sua, ha aspettato che il vento si calmasse, poi è ritornato (e ne ha chiaramente facoltà) a frequentare uffici comunali e la sede del civico consesso. Secondo la consigliera Fanelli avrebbe persino avuto un ruolo cruciale nella nomina dell’architetto Filippo Retillo all’interno della commissione paesaggistica. Storia recentissima.

Insomma Eduardo c’è, c’è sempre. Ha fatto eleggere il sindaco, con un contributo determinante, e non può ritirarsi ora in buon ordine. Morra ha preso le distanze da certi eventi, ma alla fine, volente o nolente, poco può o riesce a fare. 

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti