Marano: il mercato ortofrutticolo. Si può aprire, ma solo con un bando pubblico. Il sindaco, gli incontri con Caputo, ex consiglieri sciolti e operatori interdetti in campo

0
1.515 Visite

Gli incontri ci sono già stati, quelli tra il sindaco, l’assessore regionale Caputo e alcuni vecchi operatori del mercato ortofrutticolo, alcuni dei quali destinatari in passato di interdittive antimafia. C’è chi spinge, tra cui ex consiglieri finiti nel decreto di scioglimento del Comune, per la riapertura del mercato di via Unione Sovietica, chiuso circa sei anni fa da una commissione prefettizia. Gli spazi non sono a norma, come chiarito in una relazione dell’ufficio tecnico di qualche anno fa. Occorrono dei lavori di messa in sicurezza. Il progetto fu abbozzato in epoca Visconti, poi sciolto per mafia: prevedeva un investimento di circa 300 mila euro. Nella relazione sottoscritta a suo tempo non c’era scritto solo questo, ma anche altro: che nessun vecchio concessionario aveva ottenuto l’aggiudicazione degli stalli attraverso una procedura pubblica. E c’era scritto anche diversi ex operatori erano morosi nei confronti dell’ente comunale.

Il mercato va riaperto o no? Si potrebbe riaprire, ma non senza aver effettuato i dovuti lavori (li può fare solo il Comune per motivi alquanto chiari e banali) e solo attraverso una trasparente procedura di assegnazione degli stalli, aperta dunque a tutti. Morra, Caputo e chi, attraverso un sindacato e l’affissione di un manifesto, spinge per l’ipotesi di assegnazione ai vecchi concessionari dovrebbero saperlo. Ma la storia giudiziaria di qualche anno fa, culminata con l’arresto di un ex sindaco, non ha insegnato nulla a nessuno? Pare di no.

Altra ipotesi: l’apertura nell’area Pip. Idea che circola già dai tempi di Perrotta. Si può fare? Sì, ma solo attraverso la messa in sicurezza del Pip e un bando ad evidenza pubblica. Tutto il resto è aria fritta.

 

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti