Carenza medici e infermieri, i benefit offerti da Asl e Regioni per attrarre personale

0
601 Visite

In tutta Italia c’è una strutturale carenza di professionisti sanitari. E così Asl e Regioni stanno studiando incentivi e benefit per convincere medici e infermieri a spostarsi in località più “periferiche”. Le strategie di reclutamento, spiega La Repubblica, vanno da vitto e alloggio fino a una corsia agevolata per il posto ombrellone in spiaggia.

Il mercato del lavoro nel settore sanitario vive una situazione sbilanciata: l’offerta è nettamente superiore al numero di professionisti. Quindi questi possono scegliere dove andare a lavorare. E spesso questo porta a situazioni in cui certe aree meno appetibili rimangono scoperte.

Inoltre chi accetta di spostarsi riceve 2 mila euro alla settimana. E per i giovani medici che accettano di iniziare la carriera sull’isola e rimangono almeno tre anni, oltre ad avanzamenti di carriera si dà la possibilità di scegliere l’ospedale dove lavorare quando finisce l’esperienza.

La mancanza di professionisti sanitari ha costretto le istituzioni locali a studiare incentivi per convincere gli operatori del settore a spostarsi in località più “periferiche”. Dal vitto e alloggio gratis, agli scatti di carriera, dagli aumenti in busta paga alle corsie agevolate per il posto ombrellone in spiaggia. Ecc

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti