Mugnano, partita ufficialmente la procedura per il varo del Puc

0
701 Visite
Stamattina, in Aula Consiliare, con l’incontro tra il Comune di Mugnano di Napoli e l’Università Luigi Vanvitelli, è partita ufficialmente la procedura che ci condurrà alla approvazione in Consiglio Comunale del Piano Urbano Comunale (PUC). Con questo strumento verrà disegnata l’idea di città che vogliamo per noi, per i nostri figli, per i nostri nipoti. Ci sarà da decidere, insieme ai cittadini tutti ed agli Enti coinvolti, quale dovrà essere l’espansione industriale. Quale l’espansione residenziale. Quale quella dei servizi e delle attrezzature. Come riqualificare il Centro Storico. Nella Convenzione con l’Università Luigi Vanvitelli è inoltre indicato che le attività di supporto e collaborazione dovranno specificamente riguardare anche la realizzazione del c.d. “PARCO AGRICOLO”. Con questa definizione facciamo riferimento alla volontà di salvaguardare, tutelare e valorizzare le aree agricole localizzate a sud-est del territorio comunale di Mugnano, promuovendone parallelamente un uso sociale, culturale e didattico, in stretta collaborazione con i soggetti privati proprietari dei terreni. Un’idea, il cui copyright, va attribuito senza dubbio al compianto ex Sindaco Maurizio Maturo. Ricordiamo del resto, a chi possa essere sfuggito, che a fine Dicembre 2022 è stato affidato l’incarico per la redazione del progetto “Green Pass”; questo progetto ha già in sé, seppur in fase embrionale, la realizzazione dell’idea del c.d. Parco Agricolo. Una volta pronto, si dovranno naturalmente individuare le risorse per la sua realizzazione. Il “Green Pass” prevede, infatti, la creazione di una pista ciclo-pedonale che attraversi tutta la parte esterna del Parco per poi ricongiungersi all’altra pista ciclo-pedonale, prevista nella grande opera già finanziata ed in procinto di partire ( la riqualificazione urbana di via Crispi). Ed è proprio in occasione di questa progettualità che, in modo pioneristico, abbiamo avuto l’intuizione di gettare le basi per la progettazione di un grande Parco verde attraverso l’individuazione, all’interno di questo anello, di un’area di 20.000/30.000 mq dove, mediante un intervento diretto della pubblica amministrazione, si possa realizzare il sogno di uno spazio fruibile a tutti i cittadini con area giochi, area animali, aree fitness. È evidente che l’estensione del Parco Agricolo non potrà che essere sostanzialmente quella individuata con una delibera di giunta del 2003 dall’allora amministrazione guidata dal Sindaco Daniele Palumbo , con cui furono apposti i vincoli di salvaguardia. All’intervento pubblico, si potranno poi affiancare, nelle aree residue, anche interventi privati finalizzati sempre alla valorizzazione dell’area medesima nel rispetto della vocazione agricola, che prevedano la creazione di attività di ristoro e ludiche (agriturismi, fattorie didattiche, percorsi naturalistici e altro), oltre al mantenimento delle aree ancora destinate all’attività agricola tradizionale. Andiamo avanti senza indugio, con determinazione e coraggio, nell’interesse della collettività, nell’interesse di tutti noi: la salvaguardia delle ultime aree verdi del nostro territorio (tra le quali anche quella del c.d. Parco Agricolo) è stato un cardine del programma elettorale dell’intera Coalizione oggi al governo della Città e rappresenta un obiettivo programmatico PRIMARIO di questa Amministrazione.
I consiglieri comunali Pierluigi Schiattarella, Domenico Palumbo, Biagio Migliaccio, Anna Tamburrino Raffaele Mandara, Savina Liccardo, Gabriele Vallefuoco Carmine Cirullo, Filippo Daniele Giusy Mauriello, Giuseppe Cipolletta Biagio Guarino Daniela Puzone
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03