Giornata Nazionale del Sollievo, l’Azienda dei Colli in prima linea con oltre 10.000 pazienti e più di 500 prime visite ogni anno. Iervolino: «Terapia antalgica componente essenziale della pratica medica»

0
760 Visite

Oltre 10mila pazienti seguiti e più di 500 prime visite ogni anno, sono numeri importanti quelli diffusi dall’Unità operativa di Terapia del Dolore dell’Ospedale Monaldi, guidata dal dottore Alfonso Papa, in vista della 22esima Giornata Nazionale del Sollievo che si celebra il prossimo 28 maggio e che vede l’Azienda Ospedaliera dei Colli di Napoli protagonista assoluta nelle cure per il trattamento del dolore con tecniche innovative.

L’Unità operativa di Terapia del Dolore del Monaldi, infatti, è Hub di riferimento per tutta la Campania e offre trattamenti che possono assicurare adeguato sollievo ai pazienti, individuando i migliori protocolli sia per la gestione di patologie croniche che per alleviare le sofferenze di quanti seguono terapie oncologiche.

Importante anche l’attività chirurgica per procedure interventistiche (2.500 interventi all’anno di cui 300 ad alta complessità) come, ad esempio, l’impianto di stimolatori midollari, di sistemi di infusione elettronici intratecali o l’impiego della neuromodulazione in radiofrequenza. Procedure di elevata specializzazione che vengono impiegate per migliorare la qualità di vita di chi è affetto da sindromi dolorose croniche e particolarmente complesse da trattare che, spesso, abbattono la qualità di vita di chi ne soffre.

L’impianto del neurostimolatore midollare, in particolare, è un intervento chirurgico di alta complessità che prevede il posizionamento di un elettrodo tra le vertebre cervicali o spinali che, con il rilascio di impulsi elettrici, diminuisce o azzera la percezione del dolore. Il centro di terapia antalgica del Monaldi, nel 2022, è stato primo in Italia per questa particolare procedura (circa 150 device impiantati). Ancora più specialistica la neurostimolazione del ganglio della radice dorsale (DRGSCS). Una tecnica chirurgica per la quale il Monaldi, dal 2012, è centro di riferimento italiano e centro di formazione nazionale e internazionale.

«Il dolore è una condizione che ha un drammatico impatto sulla qualità di vita dei pazienti e delle loro famiglie. La terapia antalgica, pertanto, è una componente essenziale della pratica medica. L’Azienda Ospedaliera dei Colli si impegna quotidianamente nell’assicurare a ogni paziente le migliori cure possibili utilizzando approcci all’avanguardia e una medicina sempre più personalizzata» è il commento di Anna Iervolino, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti