Punti di vista. Izzo: “Covid e tamponi, vicenda gestita male, bene la fine di alcune restrizioni”

0
1.161 Visite
Il primo novembre alcune misure restrittive anti-covid termineranno come l’uso della mascherina nelle RSA e negli ospedali e l’obbligo vaccinale per il personale sanitario, misure queste che dovranno essere riproposte dal governo per rimanere in vigore. Rimarrà l’isolamento per 5 giorni per chi pur essendo vaccinato risulta positivo al virus e l’ ASL trascorso tale periodo convocherà per il tampone di controllo. Tampone molecolare di controllo che ultimamente non risulta affidabile. È il caso della Signora Miriam che positiva al Covid trascorsi 5 giorni di isolamento viene chiamata dall’ASL per il tampone di controllo, che risulta essere ancora positivo. Ma la Signora Miriam non ci sta ,anche perché prima di andare al tampone di controllo presso l’ ASL aveva fatto un tampone fai da te in casa risultato negativo. Il tampone di controllo molecolare non la convince allora si reca presso una farmacia ed effettua un tampone rapido che risulta essere negativo. Come dire in tema Covid anche i tamponi creano incertezze, inaffidabilità e oscuramento dell’ anima come del resto tutta la storia del virus gestita con poca trasparenza, molto personalismo e poca scientificità.
Michele Izzo
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti