Marano, caso De Luca: a settembre l’udienza preliminare contro la richiesta di archiviazione. L’ex comandante tirò in ballo politici e prefetti

0
3.991 Visite

Il giudice per le indagini preliminari di Napoli nord, letta la richiesta di archiviazione del Pm e la successiva opposizione della persona offesa, ha fissato per il 30 settembre l’udienza preliminare sulla denuncia proposta da Maria Silvia De Luca (nella foto con l’attuale comandante Costa), ex comandante della municipale di Marano, attualmente in servizio presso lo stesso Comune, nei confronti di una sfilza di ex amministratori comunali ed ex commissari prefettizi. Secondo i legali della De Luca sarebbero colpevoli di abuso di ufficio, per aver revocato all’ufficiale la posizione organizzativa (responsabilità di un comparto) per un lungo lasso temporale.

La De Luca, a sua volta rinviata a giudizio in un altro procedimento (per fatti che si sarebbero verificati nel comune di Arzano), aveva chiamato in causa una sfilza di persone: Salvatore Perrotta, Massimo Nuvoletti, Pasquale Coppola, Renato Schettino, Rosario Pezzella, Luigi De Biase, Antonio Reppucci, Francesco Greco, Vallefuoco Francesco, Gemma Infantocci, Maria Ludovica De Caro, Antonio Menna, Matteo Morra, Agostino Di Lorenzo, Claudio Cappuccio, Vincenzo Passariello, Mario Mele, Paola Cocca, Brigida Costa e Gabriella Tramonti. Tra loro, dunque, ex sindaci, dipendenti comunali, assessori e persino prefetti.

Il pm di Napoli nord si è già pronunciata per l’archiviazione, ora toccherà al gip mettere la parola fine sulla vicenda confermando l’archiviazione o rinviare a giudizio tutti o una parte dei chiamati in causa.

“Mi pare che le fu revocato l’incarico durante la gestione Perrotta – dice l’ex dirigente Luigi De Biase – se non ricordo male per il mancato adempimento di un ordine di servizio. Successivamente intervenne anche un rinvio a giudizio, per fatti alquanto gravi, e i vertici dell’amministrazione ritennero di non dover assegnare alla De Luca la posizione organizzativa. Credo che il tutto sarà archiviato. C’è da dire che solo l’ultimo sindaco, ovvero Visconti, e un suo assessore, avrebbero voluto riportarla a capo del comparto. Una decisione a dir poco estemporanea. Poi, come si ricorderà, furono anche loro costretti a fare marcia indietro”.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti