Marano, compensi per l’avvocato convenzionato del Comune. Giaccio e Moio chiedono le dimissioni della De Nigris e annunciano una mozione di sfiducia

0
marano
1.045 Visite

Nell’espletamento del proprio ruolo, di indirizzo e di controllo, i consiglieri comunali di opposizione, Nicola Moio e Teresa Giaccio, sono venuti a conoscenza che, un avvocato convenzionato, nello scrivere le comparse in difesa del comune, chiede il pagamento degli onorari con attribuzione. Per non essere troppo tecnici, è opportuno chiarire che l’avvocato convenzionato percepisce per l’attività professionale svolta in difesa del comune, un importo stabilito in convenzione. Dunque, egli non anticipa alcuna spesa, poiché le spese necessarie per iniziare un giudizio o resistere nello stesso, vengono anticipate dall’ente. Allo stesso modo, egli non può chiedere al giudice un ulteriore pagamento, in quanto qualora il comune dovesse essere vincitore in un giudizio, la parte soccombente, condannata a pagare le spese, le deve versare nelle casse del comune. Invece, al comune di Marano si usa agire senza alcun rispetto delle regole.

Qualora l’avvocato convenzionato decidesse di riscuotere somme dove il giudice, su richiesta del medesimo avvocato, preveda la attribuzione, a nostro avviso egli commette un abuso, se non addirittura un illecito in danno dell’ente. E’ addirittura ipotizzabile un danno erariale per il Comune. E a nulla varranno le indicazioni che l’amministrazione, sicuramente, porrà a propria giustifica dicendo che poi le somme saranno sottratte dagli importi dovuti all’avvocato in diminuzione rispetto a quanto previsto in convenzione. Nulla di piu’ falso, in quanto la convenzione dura solo qualche anno, nel mentre il giudizio dura svariati anni e, dunque, anche quando oramai la convenzione è scaduta da tempo, l’avvocato convenzionato incasserà le somme previste in sentenze, somme che invece dovrebbero essere versate all’ente comunale.

Se pensiamo che, ad un solo avvocato convenzionato sono state affidate oltre 50 giudizi innanzi al TAR, giudizi che vedranno, nella maggior parte dei casi, la soccombenza di terzi in favore del comune, allora possiamo tutti farci una idea di quanto incasserà il convenzionato, oltre a quello che già percepisce per convenzione. Cosa più grave è la notizie di quest’ultima ora, secondo la quale la giunta comunale, su proposta dell’assessore de Nigris, avrebbe deliberato per legittimare questa situazione. Noi chiediamo la immediata revoca della delibera indicata, ritenendo che la stessa, una volta pubblicata, determinerà un grave danno erariale per l’ente comunale. Per tale motivo, vista la poca accortezza nello svolgere il proprio ruolo, sollecitiamo le immediate dimissioni dell’assessore de Nigriis, nei cui confronti si preannuncia una mozione di sfiducia.

Nota stampa

Teresa Giaccio (Fratelli d’Italia), Nicola Moio (Liberi e forti).

 

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti