Mugnano, scuola Siani: sicurezza, inclusione e tolleranza le nostre parole chiave

0
632 Visite

In riferimento agli spiacevoli episodi tra genitori accaduti in data 5 e 6 aprile  presso la scuola Giancarlo Siani di Mugnano, e alla richiesta  di una maggiore protezione all’interno dell’istituto, la dirigente scolastica, dott.ssa Maria Micelisopo, gli organi collegiali e l’intera comunità educante rendono noto che è prassi consolidata che i varchi di accesso all’edificio siano costantemente monitorati dai collaboratori scolastici,  i quali consentono  l’ingresso a  persone estranee solo se preventivamente autorizzate e ai genitori di alunni portatori di diverse abilità. Uno degli obiettivi prioritari della  scuola Giancarlo Siani è la piena collaborazione con le famiglie sui temi della sicurezza, dell’inclusione, della tolleranza e della legalità e l’attuazione di un  Sistema Educativo Integrato che realizzi una piena sinergia educativa tra scuola, famiglie  e agenzie del territorio.

A tal proposito sin dagli anni scorsi numerose sono state le iniziative di formazione, informazione e sensibilizzazione con il coinvolgimento di adulti e bambini.  Il Convegno con Paolo Siani e il  Murales della legalità nel trentennale della morte di Giancarlo Siani e ventennale dell’intitolazione della scuola (novembre 2015) in collaborazione con Let’s Think e Comune di Mugnano; gli  incontri educativi con scrittori ed editori del territorio (aa.ss.2015/2017);  il Convegno Digit@lSiani sulla sicurezza digitale nell’ambito della settimana dell’Innovazione ( novembre 2016); la conferenza con la Polizia Postale e gli incontri con gli agenti e gli ispettori della Questura di Napoli sui temi della sicurezza nel web, della microcriminalità, della violenza e del bullismo (aprile 2017), l’adesione alle Giornate per l’impegno e la memoria indette dall’”Associazione  Libera- numeri e nomi contro le mafie” in collaborazione con il Comune di Mugnano;  l’adesione al progetto “Tracce di memoria” con l’ adozione di una vittima della criminalità organizzata del territorio con la partecipazione di Bruno Vallefuoco ,referente regionale Libera per la memoria ( aprile 2017); l’adesione alle campagne “Un nodo blu contro il bullismo” e alle “Giornate della consapevolezza dell’autismo” oltre a numerosi progetti PON e POR,  curricolari ed extracurricolari per favorire l’inclusione e la tolleranza, per educare all’affettività, alla bellezza e alla convivenza civile  come i recenti laboratori estivi “Insieme si può”, i laboratori “Scuola Viva” che tengono aperta la scuola di pomeriggio da ottobre a luglio e il progetto di Banca del tempo “I-Care. Genitori tra i banchi” nella scuola dell’infanzia e primaria, nonché in partenariato con Proloco e associazioni del territorio sono solo gli ultimi esempi di una costante attività di azione e prevenzione a favore dei bambini.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti