L’affondo di Meloni: “Mi vogliono massacrata e a testa in giù”

0
511 Visite

Con un video di quasi quindici minuti, Giorgia Meloni ha smontato, punto per punto, il castello di accuse e di attacchi costruito dalle opposizioni sulla riforma dell’Autonomia differenziata. Un filmato in cui la premier ha voluto rispondere per le rime alle opposizioni che, ha ricordato, “mi vorrebbero massacrata e testa in giù”. “Va avanti a passo spedito il lavoro del governo per riformare questa nazione, nonostante l’opposizione feroce di chi, dicendo ogni giorno che in Italia molte cose non vanno bene, ci propone come unico programma quello di lasciare tutto com’è”, ha detto. Dopo venti secondi sul titolo che non lascia dubbi, “Autonomia differenziata, facciamo chiarezza”, l’incipit ricorda quello del lancio di un servizio giornalistico a un tg. Niente scrivanie in legno o ambientazioni istituzionali per un videomessaggio su Facebook che ha per unico ornamento la bandiera tricolore alle spalle della leader di Fratelli d’Italia.

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti