Turista in kayak uccisa in mare da uno yacht a Napoli: individuata la barca che l’ha investita

0
1.323 Visite

E’ stata individuata ed è in fase di recupero e di sequestro l’imbarcazione ritenuta responsabile del grave incidente costato la vita a Cristina Frazzica, 31 anni deceduta dopo essere stata investita nel pomeriggio di domenica scorsa mentre era su un kayak insieme con l’amico avvocato nelle acque di Posillipo, a Napoli. Le immagini dei sistemi di video sorveglianza della residenza presidenziale Villa Rosebery pur non abbastanza chiare per consentire una individuazione certa avevano però fornito la dinamica dell’accaduto e su questo hanno lavorato gli investigatori della polizia giudiziaria e della Procura. L’individuazione di chi era alla guida sarebbe quindi cosa fatta.

Il tragico incidente domenica 

La vittima, Cristina Frazzica, della provincia di Pavia e trasferita a Napoli per motivi di studio, era a bordo di un kayak insieme con un avvocato napoletano quando i due sono stati investiti da una imbarcazione che ha proseguito la sua marcia senza fermarsi per prestare soccorso. L’uomo è stato sbalzato in mare insieme con la donna. L’allarme è scattato poco dopo le 18 mentre l’incidente in mare si sarebbe verificato almeno una mezz’ora prima.

Il professionista 33enne è stato soccorso da alcune persone a bordo di un’unità da diporto, le quali hanno immediatamente allertato la Guardia Costiera giunta in pochi minuti sul posto con due mezzi. Il corpo senza vita della ragazza è stato trovato poco dopo a seguito di ricerche nel tratto di mare compreso tra via Ferdinando Russo e Villa Rosebery, residenza napoletana del Presidente della Repubblica.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti