NAPOLI, SALUTE: PROFESSIONISTI A CONFRONTO PER DIFFONDERE CONSAPEVOLEZZA SULL’ENDOMETRIOSI

0
1.076 Visite
Napoli per un giorno capitale della consapevolezza sull’endometriosi grazie al convegno medico “Endometriosi approccio specialistico integrato”, in programma sabato 13 gennaio 2024 presso la sala conferenza “G. Zannini” della Clinica Mediterranea a partire dalle ore 10.
La convention è organizzata dall’Associazione Lotta Italiana per la Consapevolezza sull’Endometriosi – A.L.I.C.E. odv Endomarch Team Italia, con il supporto di Endogenesi e con il patrocinio morale del Comune di Napoli e della Città Metropolitana di Napoli. Oltre dieci professionisti, provenienti da tutta Italia, condivideranno con colleghi e pazienti le loro competenze e le loro esperienze per un trattamento multidisciplinare sull’endometriosi.
L’obiettivo è promuovere un incontro di informazione e di formazione, dedicato alle pazienti ed ai professionisti sanitari interessati alla conoscenza dei meccanismi di sviluppo e di azione, alla prevenzione, alla diagnosi, nonché al trattamento medico e chirurgico dell’endometriosi. “L’endometriosi è una malattia subdola, cronica, fortemente invalidante, che colpisce una persona assegnata femmina alla nascita su dieci -spiegano Francesca Fasolino e Giovanna Tripoli, Presidente e Vice Presidente dell’Associazione-. Nonostante sia così diffusa, ad oggi tale patologia è ancora poco conosciuta. Troppo spesso l’endometriosi viene classificata come malattia ginecologica, senza cura, per la quale può diventare indispensabile un approccio chirurgico. Tutto vero, ma questa narrazione tralascia un aspetto fondamentale: l’importanza di un approccio multidisciplinare e di una gestione integrata della persona affetta da tale malattia”. “È necessario cambiare prospettiva – continua Roberta Gregori, consigliere del Direttivo dell’associazione- Perciò, attraverso l’organizzazione di convegni in tutta Italia vogliamo, non solo far conoscere il volto dell’endometriosi, ma anche approfondire le frontiere presenti e future di un trattamento polispecialistico e multidisciplinare. Crediamo fortemente in un approccio che metta la persona, i suoi bisogni, il suo dolore al centro dell’attenzione.  Solo così possiamo davvero rendere l’intervento chirurgico l’ultima scelta, come previsto dalle linee guida adottate sulla malattia”.
Molteplici i temi che saranno approfonditi dall’illustre parterre di relatori, che condivideranno il loro know-how e l’esperienza vissuta sul campo a contatto con tante pazienti affette dalla malattia. Tre le sessioni in cui si snoderà il convegno. Durante la prima si approfondirà l’eziopatogenesi, la diagnosi, il trattamento medico e chirurgico dell’endometriosi. Nella seconda sessione spazio ad un altro aspetto importante: “Fertilità, trattamento ostetrico e rischio oncologico”. La terza ed ultima sessione sarà, invece, incentrata su “Trattamento fisioterapeutico e degli stili di vita della sintomatologia e impatto sociale dell’endometriosi”.
Il convegno, coordinato dal direttore scientifico dott. Roberto Clarizia e dai dott. Massimiliano Pellicano, Luigi Fasolino, Agostino Menditto e Pasquale de Franciscis, è presieduto dalle rappresentanti del direttivo di A.L.I.C.E. odv Francesca Fasolino, Giovanna Tripoli e Roberta Gregori e si inserisce in una serie di incontri che l’Associazione e i professionisti stanno promuovendo in tutta Italia. La partecipazione è gratuita e grazie all’accreditamento ECM prevede il riconoscimento di 5 crediti ECM per i professionisti sanitari iscritti.
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti