Angelo Marra in mostra a Eboli con una serie di pitture inedite

0
664 Visite

Si inaugura oggi 2 dicembre alle ore 18:00 presso la Sala delle esposizioni della Fornace Falcone al Cilento  Outlet Village di Eboli la mostra LA DOMENICA DELLA VITA dell’artista Angelo Marra a cura di Stefania Sabatino nell’ambito di Materie 10 – Fornace Falcone per la Cultura, un interessante format culturale ideato da Valerio Falcone per diffondere i linguaggi dell’Arte Contemporanea in luoghi inusuali e ad un vasto pubblico.
Si tratta di una serie di pitture inedite realizzate su varie tipologie di supporto che confermano la grande versatilità di un creativo che ama esprimersi indistintamente come fotografo, interior designer, art maker, pittore e scenografo.
Con questa mostra Angelo Marra compie un’elaborazione artistica del brain storming scaturito dal suo mettersi all’ “ascolto” dei drammi ambientali ed umanitari del terzo millennio trasformando i fatti e le storie che scorrono su scala planetaria e di cui è acuto e permeabile osservatore, in testimonianze di pacificazione universale. E lo fa accogliendo l’invito di un mecenate dell’arte contemporanea. -Mi piace definire Angelo Marra un creativo ad ampio spettro- dichiara la curatrice Stefania Sabatino- che negli anni è stato molto apprezzato da musei e gallerie quale fotografo di gran pregio e scelto da molti per
saper cogliere con la sua fotocamera, momenti fondamentali e scorci unici di eventi artistici e culturali-. Sin dagli albori della sua professione, Marra ha avuto la possibilità di ritrarre artisti e personaggi di chiara fama quali Wharol, Beuys, Pomodoro, Haring, Kounellis, Paladino, Lucio Amelio, Jodice e tanti altri fermandone emozioni ed opere con scatti unici.
Nei suoi dipinti, invece, ad essere protagonista è la vicenda dell’Uomo che si intreccia alla vicenda della Terra, una condizione espressa attraverso una duplice scelta stilistica: il colore che è utilizzato nelle tonalità più accese e vivaci e una simbologia che delinea il suo intimo sentire al cospetto di fenomeni eclatanti come le guerre, la povertà, la violenza di genere, le migrazioni umane, lo sfregio del Creato, codici che comunicano quanto la vita, seppure bella, nasconda insidie, inganni e prevaricazioni che richiedono di essere arginate con urgenza, attraverso una presa di coscienza e un cambio di passo definitivi.
Nascono così composizioni definite dalla curatrice “Pop e surreali” che, “partendo da un immaginario personale ed intimo, premono per divenire realtà attraverso un flusso di memoria che guida la mano e il pennello dell’artista”.
Fino al 19 gennaio. Sala delle esposizioni Fornace Falcone – Cilento Outlet Village – SS 18 Tirrena Inferiore – Eboli – SA

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti