Marano città del fango e delle strade perennemente chiuse. Il Comune non è in grado, i cittadini lo hanno capito o no?

0
1.661 Visite

Città nel fango, perché nessuno ha il coraggio di andare a fare sopralluoghi in certe zone e a chiudere strutture e case abusive; città nel caos e nel traffico per le sette arterie chiuse, tra cui via Ranucci, che doveva essere riaperta in tempi brevi e invece sta facendo la fine delle altre. Città con un maxi dissesto idrogeologico, ma gli uffici continuano a rilasciare permessi per costruire in tante zone critiche, da Città Giardino e San Marco. Città con i vigili in numero esiguo e allo sbando per la storia infinita del comandante che viene cambiato ogni tre mesi; città allo sbando perché c’è un sindaco immobile, legato ai vecchi schemi della politica, e quindi lento, lentissimo. Vuole aspettare, aspettare, e non capisce che bisogna inventarsi qualcosa, agire subito, anche senza fondi e armi. Il sindaco deve essere un combattente del territorio e non un semplice passacarte. Città allo sbando perché la maggior parte dei consiglieri non conosce un fico secco della città e dei problemi del Comune; città allo sbando perché i cittadini poco si interessano alla cosa pubblica; città allo sbando perché c’è scarso controllo negli uffici che contano. Città allo sbando, con un’isola ecologica ancora chiusa dopo oltre 15 giorni. E potremmo andare avanti per ore.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti