Migranti, la stretta del governo. A Napoli e provincia ne saranno collocati 500

0
Stanno proseguendo regolarmente al porto di Salerno le operazioni di sbarco dei 387 migranti arrivati a bordo della "Ocean Viking". Nonostante gli appelli rivolti da Regione Campania e Comune di Salerno a far osservare la quarantena a bordo dopo alcuni casi positivi emersi tra i profughi, le attività stanno proseguendo come da programma. La protezione civile, di volta in volta, sta distribuendo mascherine, panini e succhi di frutta ai migranti che, dopo le operazioni di foto-segnalamento, vengono trasferiti con pullmini in via Dei Carrari, nella sede della Protezione Civile, dove prosegue l'iter per lo smistamento nei centri individuati. TWITTER SOS MEDITERRANEE ITA +++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++
588 Visite

Realizzazione di nuovi Centri di permanenza per i rimpatri (Cpr) e modifica del termine di trattenimento di chi entra illegalmente in Italia, innalzato a 18 mesi, limite massimo consentito dalle attuali normative europee. Dopo l’annuncio dei giorni scorsi in seguito all’emergenza sbarchi registrata a Lampedusa arriva in Consiglio dei ministri il via libera alla stretta dell’esecutivo sulla gestione dei flussi migratori. “Misure molto importanti” per Giorgia Meloni che, prima di volare a New York per l’assemblea generale delle Nazioni Unite, presiede anche la riunione del Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica (Cisr). Nel suo intervento introduttivo in Cdm la premier esprime “grande soddisfazione per la compattezza e per il grande lavoro di squadra di tutto il governo” per far fronte all’emergenza e per trovare soluzioni alla forte pressione esercitata dai flussi irregolari sulle coste italiane. “È la conferma che, su questi temi, come su tantissimi altri, tutto il centrodestra ha la stessa visione – sottolinea la presidente del Consiglio a palazzo Chigi – e che tutti lavorano nella stessa direzione, a dispetto di quello che si legge e si tenta di raccontare in questi giorni”. Intanto tra Napoli e provincia saranno collocati 500 richiedenti asilo.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti