Napoli, per il dopo Spalletti il trio Benitez-Italiano-Reina?

0
969 Visite

Rafa Benitez, ex tecnico degli azzurri, potrebbe tornare ma in un’altra veste. Lo spagnolo, l’artefice del Napoli fiorito nella grande bellezza, torna in auge ma nelle vesti di direttore tecnico dal respiro internazionale che occorre per proseguire lungo il percorso di crescita europea della squadra. Certo, va trovato l’accordo economico a corredo di quei contratti ‘universali’ che rendono unici nel loro genere quelli di stampo cinematografico prediletti da AdL, ma ha tutte le credenziali giuste perché le tessere del mosaico combacino. Nel nuovo staff anche un’altra ’vecchia’ conoscenza dei partenopei, Pepe Reina.
Lo spagnolo è uno dei pochi tecnici con i quali De Laurentiis si è lasciato bene e ha una dote ulteriore (che andrebbe a colmare la partenza di Giuntoli): sa dove e come mettere le mani per fare mercato con “lucida follia” e avrebbe a disposizione una squadra di collaboratori (Micheli e Mantovani) per scandagliare la platea di calciatori più interessanti senza scossoni nonostante l’addio (?) al direttore sportivo nelle mire della Juve.

A proposito di Pepe Reina (sempre che la proposta di rinnovo del Villarreal non gli suggerisca di restare), pure lui tornerebbe a Castel Volturno ma non nelle vesti di portiere bensì di membro dello staff di Benitez, una figura importante all’interno dello spogliatoio, a mo’ di vice-allenatore.

E chi sarebbe, invece, quello che ci mette la faccia e ha l’onore/onere di sedersi sulla panchina che i fregi dello scudetto e dei quarti di Champions? Vincenzo Italiano attualmente alla Fiorentina, la figura scelta nel segno della continuità tattica che non è semplicemente qualcosa che nasce nel solco di Spalletti ma è una traccia molto netta sulla quale il Napoli ha costruito le proprie fortune.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti