Napoli-Sampdoria, l’ultimo atto di Spalletti

0
626 Visite

“Ringrazio tutti quelli che ho incontrato in questi due anni indimenticabili. Un consiglio a chi verrà? I consigli si chiedono e non si cercano. Non saprei consigliare nulla. Tre cose che porto via? Ho parlato ai ragazzi per mesi di qualcosa che nemmeno io avevo impressione. Napoli non va immaginata, va vissuta. Sono sempre stato un po’ napoletano, avevo bisogno di diventarlo del tutto. Porterò un pattino per il mare, un cavallo che mi ricorda i miei calciatori che hanno trottato (trovatemi dove comprare il cavallo), un crocifisso per la fede”.

“L’abbraccio con De Laurentiis? C’è un’aria di o me o lui e io non voglio che ci sia questa divisione. Nessuno dei due deve annullare l’altro, abbiamo lavorato benissimo tutti insieme. Il senso dell’abbraccio era quello: volevo giocare anche un po’ cancellando queste insidie che si sentono nell’aria”.

“Partita scudetto? Sono tanti i momenti, è determinante avere una mentalità forte, un gruppo di calciatori che sono amici, come hanno fatto vedere anche stamani che non si è fatto niente di interessante dal punto di vista tattico. L’importante è che ci mettano l’entusiasmo giusto. Questa è una squadra giovane, che ha una qualità incredibile. Nel calcio si dice che ci voglia un po’ di tempo per costruire un gruppo importante, noi lo abbiamo fatto in pochissimo tempo. Ha margine per costruire ancora altre cose”.

“Rapporto con la squadra?  Mi hanno fatto un regalo, ci siamo abbracciati. Questa è una cosa difficile da superare, ti viene il pensiero se hai fatto bene o male a prendere questa decisione. In questi giorni, nell’immaginarmi lontano da questa squadra e da questa città, ho pensato a quanto questa scelta sia difficile. Il cuore ti dice che dovresti continuare perché lasci davvero una squadra fortissima. Ma l’amore per tutto ciò che mi circonda in questo momento, è probabilmente quello che mi ha dato la forza per accettare questa decisione che ho preso”.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Elmas, Osimhen, Kvaratskhelia.

SAMPDORIA (3-4-1-1): Ravaglia; Gunter, Nuytinck, Amione; Zanoli, Ilkhan, Rincon, Augello; Leris, Djuricic; De Luca.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti