Divieto di cibi sintetici, sì al codice appalti e decreto bollette: cosa ha deciso il governo

0
"Patto per la terza età. DDL sulla Giustizia. Progetto Stazioni sicure. Incontri in Algeria e Libia per fare dell’Italia l’hub energetico d’Europa. Contrasto all’immigrazione irregolare. Aggiornamento sul lavoro del Governo. #gliappuntidiGiorgia" così un tweet della premier Giorgia Meloni, 29 gennaio 2023. TWITTER GIORGIA MELONI +++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++ NPK +++
856 Visite

Dall’Iva ridotta sul gas al rinnovo del bonus sociale per le famiglie con Isee fino a 15 mila euro. E ancora un contributo per le famiglie, dal primo ottobre e fino al 31 dicembre 2023, se il prezzo del gas dovesse superare una certa soglia. E un contributo straordinario, sotto forma di credito d’imposta, alle imprese per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale fino a giugno. Sono alcune delle misure previste dal decreto Bollette approvato dal Consiglio dei ministri di martedì 28 marzo. Il decreto interviene anche su altri temi, ad esempio il fisco, prevedendo più tempo per sanare le irregolarità formali e per il ravvedimento speciale. Le risorse stanziate nel provvedimento ammontano a 4,9 miliardi di euro. Il Consiglio dei ministri ha approvato anche il ddl per il divieto di produzione e di immissione sul mercato di alimenti e mangimi sintetici, il codice degli appalti e il ddl Concorrenza. Vediamo le novità.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti