Regione Campania, Anci Campania e Associazione Meridiani chiamano a raccolta gli studenti della Scuole e delle Università della Campania

0
828 Visite

Doppio appuntamento del roadshow #siisaggioguidasicuro presso gli Atenei della Campania. Continuano gli incontri formativi e divulgativi del roadshow #siisaggioguidasicuro, progetto sulla sicurezza stradale promosso dalla Regione Campania e attuato dall’Anci Campania con la collaborazione dell’Associazione Meridiani e la partecipazione del personale dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, dell’Anas, dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli e delle Forze dell’Ordine con la media partnership di Rai Campania e Rai Isoradio.

#siisaggioguidasicuro ha fatto tappa presso l’Aula Magna della Scuola di Medicina e Chirurgia AOU Federico II di Napoli. Hanno partecipato Maria Triassi, Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II; Mario Delfino, Consigliere dell’Ordine dei Medici di Napoli; Antonio De Iesu, Assessore alla Sicurezza del Comune di Napoli, Maria Rella Riccardi dell’Associazione Meridiani, Roberto Fasanelli, Professore di Psicologia Sociale dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e Segretario del Comitato Tecnico Scientifico “Sii Saggio, Guida Sicuro” e Alfonso Montella, Professore di Sicurezza Stradale dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e Presidente Cts “Sii Saggio, Guida Sicuro”, che ha dichiarato “l’evento è stato organizzato dalla professoressa Gabriella Fabbrocini, Direttore della Scuola di Specializzazione in Dermatologia e Venereologia della Federico II, cui è stato dedicato un minuto di silenzio. La professoressa Fabbrocini ha organizzato l’evento con il sorriso e l’entusiasmo che l’hanno sempre contraddistinta nonostante la malattia dando a tutti noi una lezione di dignità e amore per la vita, ossia i valori fondanti del progetto Sii Saggio Guida Sicuro”.

La 43ma tappa è stata ospitata dal Dipartimento di Economia dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” di Capua alla presenza di Maria Antonia Ciocia, Professore Ordinario di Diritto privato e Direttore del Dipartimento di Economia dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli; Vincenzo Corcione, Assessore alla viabilità del Comune di Capua, Antonella Scarano dell’Associazione Meridiani; Alfonso Montella, Professore di Sicurezza Stradale dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e Presidente Cts “Sii Saggio, Guida Sicuro”, Nicola Montesano, Responsabile della Struttura Territoriale Anas Campania e il tenente colonnello Paolo Minutoli, Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Capua .

Nel corso degli incontri gli studenti sono coinvolti emotivamente con la testimonianza diretta di chi ha vissuto la tragica perdita di persone care in incidenti stradali come, Graziella Viviano, la madre della 26enne Elena Aubry che nel maggio del 2018 perse la vita sulla Ostiense finendo con la moto in una buca, Leopoldo Iovino, padre di Eugenio deceduto a solo 19 anni a seguito dell’impatto con la sua moto contro un palo di pubblica illuminazione a Gragnano, Maria Luisa Simonelli, ideatrice del Premio “Giovanni Simonelli” dedicato al fratello Giovanni, avvocato trentottenne di Nola che ha perso la vita per un incidente avvenuto sull’A30 nel 2016, Massimiliano Massimi, che ha visto il figlio Massimo a solo 17 anni ammazzato da un automobilista in stato di ebbrezza (recidivo) il 23 ottobre 2014 e Gianni De Prisco che ha subito postumi invalidanti permanenti a causa di un ubriaco che alla guida dell’auto investì nel novembre del 2016 lui e il padre Giuseppe, causando la morte di quest’ultimo. Di impatto e grande sensibilità, lo spot realizzato dai testimonial della manifestazione Gigi e Ross, che viene proiettato nel corso degli incontri formativi.

L’obiettivo del progetto è quello di educare i giovani a comportamenti responsabili e corretti per una guida sicura, coinvolgendo le amministrazioni comunali secondo una priorità basata sull’incidentalità registrata sulle tratte stradali di competenza. Gli incontri, difatti, rendono gli studenti parte attiva del progetto stimolando la loro creatività attraverso il concorso d’idee “Inventa una soluzione per la sicurezza stradale!”. I ragazzi possono presentare foto, video, disegni, canzoni, testi con commenti e altre idee originali per partecipare al progetto. I giovani sono seguiti nei lavori da formatori e da personale esperto sul tema della sicurezza stradale. Alla prima fase relativa agli incontri e alla formazione segue, secondo il metodo che accompagna sin dalla prima edizione del progetto, una manifestazione conclusiva e di premiazione degli elaborati.

L’appuntamento di quest’anno è programmato il 17 maggio 2023 presso la Mostra d’Oltremare di Napoli con la realizzazione di un “Villaggio sulla Sicurezza Stradale” da parte degli enti istituzionali che collaborano al progetto e del CONI – Comitato Regionale Campania ed un galà sulla sicurezza stradale con tutti i testimonial, personaggi del mondo televisivo, dello sport e dello spettacolo che affiancano da anni il progetto. La direzione artistica dell’evento conclusivo è a cura di Gino Aveta, autore televisivo Rai; la premiazione degli elaborati sarà condotta dal duo Gigi e Ross.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti