Dani Alves arrestato a Barcellona con l’accusa di violenza sessuale

0
937 Visite

Il brasiliano ex Juventus, Barcellona e Psg, che gioca attualmente nel campionato messicano con i Pumas, secondo le accuse avrebbe molestato una donna in una discoteca di Barcellona la sera del 30 dicembre.

Dani Alves arrestato per presunta violenza sessuale ai danni di una donna di 23 anni. Un episodio che risale allo scorso 30 dicembre: in una discoteca di Barcellona il calciatore avrebbe molestato la ragazza, infilandole una mano nelle mutande, senza il suo consenso. Il brasiliano, 39 anni, oggi tesserato con i Pumas (squadra messicana) ma con un passato anche in Italia alla Juventus, è stato convocato dalle forze dell’ordine catalane in un luogo non meglio specificato: lì è stato fermato dai Mossos d’Esquadra, il corpo di polizia regionale della comunità autonoma della Catalogna, che lo hanno poi portato in una stazione di polizia nel quartiere di Les Corts. In questa sede Alves ha rilasciato una dichiarazione con cui ha negato tutte le accuse a suo carico — come ha fatto da subito, quando a inizio gennaio la polizia ha aperto l’indagine —, per poi essere trasferito a bordo di una auto della polizia intorno alle 10 alla Ciutat de la Justicia di Barcellona, in tribunale, dove il giudice deciderà sulla sua situazione provvisoria.

I fatti. La notte del 30 dicembre, a Barcellona (città in cui Dani Alves ha giocato per gran parte della sua carriera, e dove in quel momento era in vacanza dopo il Mondiale in Qatar), Alves è al night club Sutton con alcuni amici. Qui, secondo le accuse, il calciatore avrebbe molestato la donna.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti