Ucraina. Kiev bombarda Makiivka: «Centinaia di soldati russi uccisi o feriti»

0
890 Visite

Ancora blackout a Kiev, colpita da droni russi. L’Ucraina avrebbe colpito una base russa nel Donetsk occupato, e ci sarebbero diversi morti.

La guerra in Ucraina è arrivata al 312esimo giorno. Continuano a cadere missili su Kiev, Kherson e altre città. Esplosioni a Zaporizhzhia, vicino alla centrale nucleare. La capitale è stata colpita poco dopo lo scoccare della Mezzanotte. Von der Leyen chiama Zelensky: Ue con voi finché necessario

«Nella prima chiamata del nuovo anno con il presidente Zelensky ho espresso il mio sincero sostegno e i migliori auguri per il 2023 al popolo ucraino. L’Ue è al vostro fianco, finché sarà necessario. Sosteniamo la vostra eroica lotta. Una lotta per la libertà e contro la brutale aggressione». Lo scrive la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, su Twitter.

Le autorità russe hanno annunciato che quest’anno parteciperà alla guerra in Ucraina anche la cosiddetta «aviazione a lungo raggio», vale a dire il ramo delle forze aerospaziali di Mosca responsabile del lancio di missili nucleari e convenzionali a lunga gittata da aerei piuttosto che da postazioni a terra: lo ha detto il comandante dell’aviazione a lungo raggio, Sergei Kobilash, come riportano i media russi. «È previsto l’uso dell’aviazione nei corsi di addestramento operativo e di combattimento» con l’obiettivo di «migliorare le capacità pratiche e operative nei sistemi di controllo automatico e di informazione delle armi di alta precisione», ha affermato Kobilash.

Secondo i dati ufficiali, le Russia dispone di bombardieri strategici Tu-95MS e Tu-160, nonché di bombardieri a lungo raggio Tu-22M3. Questi aerei sono dotati di capacità nucleare, sebbene possano anche utilizzare armi convenzionali, compresi i missili da crociera. Mosca sarebbe già ricorsa all’aviazione a lungo raggio per bombardare l’Ucraina.

Ore 11:59 – Girkin critica Mosca e conferma attacco Kiev a Makiivka L’ex ufficiale dei servizi russi Igor Girkin, conosciuto come Strelkov (il fuciliere) che più volte ha criticato la gestione della guerra in Ucraina, ha confermato sui social che una scuola adibita ad alloggi per il personale militare russo mobilitato è stata quasi completamente distrutta a Makiivka, in Donetsk. Girkin ha scritto che in seguito all’arrivo dei missili ucraini è esplosa la zona dove si trovavano i militari così come «praticamente tutto l’equipaggiamento militare che si trovava vicino all’edificio senza il minimo segno di mimetizzazione». «Per quanto riguarda il numero delle vittime – non ci sono ancora dati definitivi, poiché molte persone sono considerate disperse (lasciate sotto le macerie). In ogni caso – il numero di morti e feriti è di molte centinaia, ci sono numeri approssimativi di 200, ma non li conosco e lo annuncerò in seguito», ha affermato Girkin. «I nostri generali non imparano in linea di principio, sebbene loro stessi – dopo i pogrom del quartier generale dell’estate – preferiscano stare lontano dalla posizione delle truppe – fuori dal raggio dei missili del nemico», ha aggiunto.

Ore 11:44 – Che cosa sappiamo dell’attacco alla base russa di Makiivka, finora

Fonti ucraine sostengono che Kiev avrebbe ucciso circa 400 soldati russi e ne avrebbe feriti altri 300 in un attacco missilistico a Makiivka, una città nella regione ucraina.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti