Cinque Stelle, riunioni fiume per non decidere nulla: si va verso ulteriore scissione?

0
854 Visite

Fiducia a Draghi o non fiducia, ma anche deroga per il terzo mandato o niente deroga, sono questi gli interrogativi che circolano da giorni tra i parlamentari del Movimento 5 Stelle, nell’attesa che il partito di Beppe Grillo metta a punto la linea definitiva da tenere quando il presidente del Consiglio si presenterà in Parlamento mercoledì prossimo per decidere le sorti del suo governo. Poi in base a quello che sceglierà il partito si apriranno le danze che porteranno a una nuova migrazione di circa 20 deputati e una dozzina di senatori, eletti nella fila del Movimento 5 Stelle, ad atterrare presso nuovi lidi.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti