MARANO, L’EDITORIALE. RECORD DI SCIOGLIMENTI PER CAMORRA, FURBETTI DEL REDDITO, POLITICI COLLUSI E TANTO ALTRO. NE VERREMO MAI A CAPO? PER LE PROSSIME ELEZIONI AVANZANO I SOLITI NOTI

0
2.266 Visite

Record di scioglimenti per camorra, quattro in 30 anni, capitale del traffico di hashish, politici, di destra, centro e sinistra, coinvolti in processi per reati di mafia, dipendenti o ex dipendenti comunali rinviati a giudizio in numerosi processi, anche per fatti gravi, città con la più alta percentuale (in Campania) di furbetti del reddito di cittadinanza. Servizi pressoché inesistenti, strade colabrodo, attività commerciali (tante) nelle mani di soggetti border line, Comune in dissesto finanziario, ex amministratori che si fanno finanziare (attraverso fondi regionali) attività di cui sono titolari o gestori di fatto. Un quadro desolante, insomma. Marano potrà mai uscire dal guado, dal disastro in cui è precipitata negli ultimi 30-35 anni?

E’ la domanda che si dovrebbero porre tutti e che nessuno si pone. C’è già fermento per le prossime elezioni amministrative e i nomi che girano sono (in gran parte) da brivido. In mezzo sempre i soliti personaggi e chi si ricicla ogni due o tre anni. Tanti coinvolti in passato in inchieste e in tanti partiti (anche quelli più “nuovi) il solito sottobosco di pseudo professionisti ammanigliati, finto perbene o prestanome di malavitosi.

Sarebbe utile e bello se si avviasse un dibattito serio, se qualcuno recitasse un mea culpa, se qualcuno facesse un passo indietro. Invece nulla: tutti vogliono fare, piazzare, stare dentro, tutti promettono rinnovamenti e discontinuità, che poi – nei fatti – non si vede mai. Auguri, Marano!

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti