Il prof in pensione che ha ucciso la badante della sorella: “Non la curava bene”

0
1.418 Visite

L’ennesima lite perché «non si occupava bene di mia sorella, non le prestava le giuste cure». Per questo motivo avrebbe impugnato la pistola che deteneva regolarmente in casa e premuto due volte il grilletto, uccidendo la badante, 67 enne di origine ucraina. In cella è finito un prof in pensione, Pellegrino Reibaldi, 81enne di origini pugliesi: è lui che ha esploso diversi colpi d’arma da fuoco nei confronti della donna che si stava prendendo cura di lui e della sorella. Entrambi vivevano al decimo piano di un grattacielo in via Gambardella. Secondo le prime ricostruzioni l’ex docente del liceo classico “Benedetto Croce” avrebbe avuto una discussione per futili motivi con la vittima. Poi il raptus di follia e l’esplosione di vari colpi di pistola nei confronti della 67enne ucraina.

 

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti