Game over, anche il Consiglio di Stato boccia il ricorso di Visconti e degli altri ex amministratori di Marano

0
1.426 Visite

Fine della storia. Il Consiglio di Stato boccia il ricorso degli ex amministratori di Marano. I giudici amministrativi non hanno rinvenuto elementi per riformare il provvedimento del Consiglio dei Ministri che ha decretato lo scioglimento per camorra. Per Visconti e i suoi ex assessori, dunque, è la fine di ogni speranza, soprattutto per alcuni ex consiglieri che ancora oggi si comportano come se non fossero mai decaduti e affollano le stanze del municipio, soprattutto ufficio tecnico comunale. Ma i commissari le sanno queste cose? Crediamo di no, come molto altro. Niente sospensiva degli atti, insomma. Ricorso bocciato. Se ne parlerà, nel merito, tra uno o due anni. Il ricorso, come abbiamo sempre sostenuto, era scritto male, malissimo. Negli ultimi mesi abbiamo ricevuto insulti e offese da parte di coloro che oggi sono destinatari del provvedimento di scioglimento, confermato anche in sede di Tar e Consiglio di Stato. Avevamo visto giusto quando due anni fa, per primi, scrivemmo che il Comune si avviava ad essere sciolto per mafia: parentele inquietanti, ma soprattutto due o tre vicende, immobile che ospita la scuola Garden House, masseria del Galeota e palazzina Polverino, troppo gravi per passare inosservate. Finisce oggi, dunque, la carriera politica di Rodolfo Visconti e di qualche ex amministratore.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03