Camorra, tribunale del riesame: Maria Licciardi resta in carcere

0
1.060 Visite

Resta in carcere Maria Licciardi, la donna ritenuta dagli inquirenti a capo dell’omonimo clan denominato Alleanza Secondigliano. Il Tribunale del Riesame ha respinto la richiesta di dei legali confermando, così, gli arresti per Maria Licciardi. La cosiddetta “a peccerella” è stata sottoposta a fermo dal Ros all’alba dello scorso 7 agosto, nell’aeroporto romano di Ciampino, mentre si accingeva a partire per Malaga.

Secondo l’Antimafia, la sua attività all’interno del cartello criminale era di prim’ordine. Capace di minacciare, di ferire una donna con le proprie mani o di rammaricarsi per la non elezione di un consigliere regionale voluto dai clan, Licciardi è considerata dagli investigatori a tutti gli effetti un boss del cartello. Secondo l’accusa riusciva a esercitare un controllo anche all’interno degli ospedali napoletani.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti