Quarto, famiglia afghana ospitata nel bene confiscato a Imbriani

0
1.814 Visite

E’ un nucleo familiare (nella foto) afghano composto da sei persone, tra cui due bambini e un medico che ha curato i militari italiani di stanza nel paese asiatico, ad essere ospitata da oggi in un bene confiscato nelle disponibilità del comune di Quarto. I sei profughi alloggeranno in un immobile appartenuto al boss Nicola Imbriani, referente locale del clan Polverino, che ha appena scontato una pena a 12 di reclusione per associazione mafiosa. L’uomo è uscito nei giorni scorsi dal carcere in cui era detenuto. I sei cittadini afghani – al momento sotto la tutela del Centro Regina Pacis – resteranno per un anno, per ragioni umanitarie legate al loro status di rifugiati, nella struttura messa a disposizione dall’ente flegreo, guidato dal sindaco Antonio Sabino.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti