Bacoli, Il Pappice: “Lotta all’evasione, più fatti e meno balle”

0
355 Visite
Il Comune nell’anno 2020 non sta procedendo ad effettuare la lotta all’evasione”: questo il parere – l’ennesimo negativo – dei Revisori dei Conti che il 10 luglio hanno bocciato il consuntivo 2020, gestione interamente dell’attuale Amministrazione.
Parliamo del bilancio tanto decantato dal Sindaco, da cui però si trae un dato drammatico: su 5.140.421,20 euro di residui attivi – cioè entrate non riscosse – sapete quanti accertamenti ha fatto e quanti soldi ha recuperato il Comune nel corso del 2020 ?
Accertamenti zero – sissignori ! – e riscossi solo il 12 % – 627.995,49 euro, un sesto di IMU, restante TARSU – mentre dei restanti crediti oltre il 58 % – 2.658.504,78 euro – è dichiarato di dubbia esigibilità.
Secondo i Revisori “è marcata la lentezza nella riscossione che comporta, oltre la prescrizione dei crediti, il ricorso all’anticipazione di cassa” criticità che non si sarebbe – scriveva il Sindaco – mai più ripresentata, dovendo il Comune assumere personale qualificato.
Il Comune invece resta inadempiente perché – secondo i Revisori – “la società accertatrice – l’A&G – ha sospeso la sua attività” e sono oltre due anni che l’Amministrazione non la sostituisce.
Di chi la responsabilità ? Perché non si procede con un nuovo bando ? Quali le conseguenze negative per i prossimi anni data la carenza di personale specialmente negli uffici finanziari ?
Ancora una volta, caro Sindaco, più fatti e meno balle !
 
 
Bacoli, 19/07/2021

Associazione Il Pappice

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03