Napoli torna agli anni ’70 per il set dei nuovi episodi dell'”Amica geniale”

0
229 Visite
I nuovi episodi-terzo libro di Elena Ferrante- dell'”Amica geniale sono stati girati anche in piazza Dante, dove la libreria di Tullio Pironti dove nella saga Lenù lavora come commessa, è stata trasformata con lo stile anni ’ 70 come i negozi vicini che richiamano i caratteri d’epoca. La tipografia, il vino, olii e liquori, la merceria. I manifesti comunisti sovrapposti alle pubblicità. Uno recita: “Offensiva operaia” con la data 1969. Un altro invoca la rivoluzione: “Lotta di classe”.
I temi politici degli anni Settanta, emancipazione ed aborto, irrompono nella saga tratta dai bestseller. Le due amiche ottengono il numero di telefono di una dottoressa che per il suo lavoro «rifiutò di essere ricompensata perché – disse – era una missione che si era data insieme ad altri amici», scrive la Ferrante.
I fan scattano foto in continuazione, gli assistenti al set cercano di fermarli. Ma non c’è verso. È grande l’emozione per il ritorno di Lila e Lenù.
Fonte “La Repubblica”.
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03