Primo giorno di scuola a Marano, i commenti dei genitori

0
2.818 Visite

Oggi, 24 settembre, nella città di Marano, il tanto atteso e temuto primo giorno di scuola è arrivato. Di seguito le lettere delle lettrici mamme:

-“Gentile Redazione, l’IC Darmon, via Soffritto, le vie di accesso chiuse per lavori in corso e per frane, erbacce che impediscono la circolazione dei pedoni, sono la conseguenza di ritardi negli ingressi scaglionati ed ingorghi. Per quell’ Istituto era necessario muoversi per tempo, con i lavori ed il decespugliamento, oppure prevedere didattica alternata per evitare ingorghi. Tra l’altro i ragazzi, vanno a scuola a piedi e rischiano di essere investiti. Senza parole.Inoltre, la preside pulisce la scuola con alcool e candeggina. A questo punto, faccio a voi una domanda: non vanno sanificare le scuole a fine lezione?;

-Egregio Sig.Bocchetti, vorrei complimentarmi con la Dirigente dell ‘Istituto I.C.San Rocco. Un organizzazione che a parer mio è stata davvero conforme alle Norme di Sicurezza. Siamo partiti senza turni, con una continuità assicurata per ogni ordine e grado,informazione,collaborazione,responsabilità genitori-scuola,davvero un “buon inizio”;

-Gentile Direttore, capisco che bisogna lasciare i figli in fretta, ma dopo sei mesi che sono a casa, i collaboratori scolastici dovrebbero capire e avere poi pazienza, senza urlare, che magari una bimbo dell’asilo voglia salutare la madre prima di andare via. Comunque, devono organizzarsi meglio x misurare la temperatura;
– Gentile Redazione, ho accompagnato la mia bambina al plesso, Chiesa San Rocco. Nessun assembramento, maestre alla porte e bidelli tutti imbacuccati: visiera mascherina, camice. Bambini un po smarriti. Hanno misurato febbre con polso. Ci hanno dato un opuscolo.Tutto bene i bambini erano raggianti;
– Gentile Direttore, al plesso Cesina, da decreto, avrebbero dovuto evitare le classi pollaio. Nella classe di mio figlio ci sono in tutto 25 alunni. Inoltre, dopo entrati tutti, la bidella indossa camice e guanti.  Un caos fuori scuola, al ritiro. Tra latro, non hanno dato il gel, ma hanno dato le mascherine solo ad alcune classi e non a tutte, Infatti, domani, per mia figlia le devo comprare;
-Gentile Sig. Bocchetti, vorrei capire se in qualche scuola di Marano è stata fornita la mascherina chirurgica, una volta arrivati in classe!! Alla scuola Alfieri e d’Azeglio, no!! Non era una disposizione al livello nazionale, questa fornitura da parte della scuola di mascherine?!Noi siamo nell’edificio della segreteria, si saranno dimenticati? Oggi, non c’era nemmeno la maestra, per cui, sono stati con un’altra maestra. La prossima settimana, ci sarà un ulteriore cambio di maestra. E’ bizzarro dirlo, probabilmente, arriverà prima la maestra e solo dopo le mascherine? Inoltre, è da notare che all’interno della scuola il dirigente scolastico interviene nel caso in cui si rispettano le regole, fuori scuola, invece,zero controlli. Che senso ha mantenere la distanza dei banchi se fuori la scuola si fanno assembramenti?;
– Gentile Redazione, personalmente, non ho accompagnato nessuno, ma sono passata con l’auto fuori a una scuola e i bambini erano entrati, mentre le mamme si intrattenevano a chiacchierare tranquillamente, chi senza mascherina, chi con la mascherina abbassata o messa male e non c’era ovviamente il distanziamento. Ma è normale? Si pretende la sicurezza nelle scuole, ma non vogliamo fare “sacrificarci”. Scarichiamo sempre sugli altri le responsabilità individuali;

-Gentile Direttore, all’Istituto Alfieri, euforia e gioia dei bambini accompagnata a marciapiedi puzzolenti ed escrementi ovunque.

Un accoglienza vergognosa, ma ancor più vergognoso è chi lascia le feci dei propri animali in strada. Simbolo di inciviltà”.
Le mamme:
-Francesca Esposito;
-Teresa Martino;
-Gabry Ella;
-Elena Musto;
-Pina Giordano;
-Anca Molnar;
-Angela De Rosa;
-Dulia La Gatta;
-Graziana Ambrosio.
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03