TANTE AUTORITA’ ALLA MESSA IN RICORDO DI APICELLA: DA DI MAIO A MELILLO

0
3.438 Visite

Familiari, amici e autorità hanno preso parte alla messa di suffragio per Pasquale Apicella, il poliziotto rimasto ucciso lo scorso 27 aprile in uno scontro con alcuni rapinatori di etnia rom. La funzione religiosa si è svolta a Marano, la città dove risiedeva Apicella e dove vive tuttora la moglie Giuliana e i suoi figli, nella chiesa San Ludovico d’Angiò. In chiesa i familiari della giovane vittima e gli amici di sempre. In prima fila il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, il procuratore capo della Repubblica di Napoli Gianni Melillo, il questore di Napoli Alessandro Giuliano, il prefetto Marco Valentini e le più alte cariche dell’Arma dei carabinieri, della polizia e della Guardia di Finanza. Era presente anche il sindaco di Marano Rodolfo Visconti. La messa è stata officiata da don Ciro Russo. “Giuliana le tue lacrime non saranno vane – ha spiegato il prelato durante l’omelia – Dio le conserva in un otre e non ti abbandonerà”. Poi il monito ai governanti, prendendo in prestito le parole di San Paolo: “I governanti sostengano i giovani ragazzi delle forze dell’ordine. Al popolo donino serenità e una vita dignitosa”.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti