CASORIA, finanziamenti persi: il dirigente Salvatore Napolitano finisce sotto accusa

0
556 Visite

Finanziamenti persi: il dirigente Salvatore Napolitano finisce sotto accusa. Dopo la notizia che il Comune di Casoria ha perso il finanziamento di quasi 8 milioni di euro, avendo presentato oltre il termine ultimo del 15/10/2019 i progetti da inserire nel Piano Strategico della Città Metropolitana di Napoli: si aggiunge la recente notizia del mancato ottenimento da parte del Comune di Casoria di ulteriori fondi messi a disposizione sempre della città Metropolitana, precisamente quelli aventi ad oggetto “l’adeguamento e il miglioramento delle sale ospitanti spettacoli”, che è valso al Comune di Cardito ben 4 milioni di euro. In tal caso, però, il progetto è stato presentato, ma lo stesso non è stato ritenuto valido al punto da potersi classificare tra quelli finanziabili. Una vicenda che ha fatto finire nella bufera il dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale, l’Arch. Salvatore Napolitano, ritenuto poco accorto al reperimento dei finanziamenti. Mancati finanziamenti che si traducono in disservizi ai danni dei cittadini casoriani proprio sul piano del mancato sfruttamento delle opportunità economiche date agli Enti locali dal parlamentino Metropolitano guidato da Luigi De Magistris. Come appare chiaro che le attività di progettazione esulano dalla competenza della politica, essendo esclusivamente riconducibili alla competenza gestionale, laddove era per di più chiaro l’indirizzo politico della amministrazione a guida del sindaco Bene. Basti pensare, che, subito dopo l’insediamento, con la delibera di giunta n. 2 del 15/7/2019 era stata approvata una rettifica alle schede progettuali da inserire nel Piano Strategico Metropolitano.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti