Maxi sequestro nei confronti dei Polverino. L’ipotesi della Dda: “Hanno distratto fondi dalla Polverino carni”

0
893 Visite

Scatta il maxi sequestro nei confronti di alcuni esponenti della famiglia Polverino. Un sequestro del valore di un milione e 500 mila euro. La misura è stata disposta a carico di coloro che avrebbero – secondo le ipotesi della Direzione distrettuale antimafia di Napoli – distratto fondi dalla Polverino carni, società in regime di amministrazione giudiziaria. Il sequestro è stato disposto nei confronti di Vincenzo Polverino, meglio noto come “Peruzzo”, cugino del capoclan Giuseppe, di Crescenzo Polverino, anch’egli legato da vincoli di parentela con il “Barone”, e di altri familiari del boss (uno dei quali residente in un immobile oggetto di procedure di sgombero qualche tempo fa) a capo della fazione criminale operante a Marano e in altri comuni dell’hinterland giuglianese-flegreo.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti