Mugnano, opposizione nuovamente all’attacco di Sarnataro: “Due anni di nulla”

0
Mugnano
539 Visite

Facciamo il punto della situazione

Il PD partito maggioranza è stato attaccato addirittura dal suo stesso Segretario il quale, in una lettera di dimissioni al vetriolo, dice a chiare lettere che il Sindaco, i consiglieri e il Presidente del Consiglio targati Pd non hanno rispettato fino ad oggi nulla del programma elettorale.

Ma a questo punto ricordiamolo a tutti il famoso programma elettorale, quello annunciato con tanto entusiasmo in sella ad una bici da un sindaco giovane, laureato che diceva ai giovani Mugnanesi che “Mugnano può, che Mugnano deve”:

  1. Piste ciclo-pedonali: quelle affossate tra rifiuti, erbacce e strade già sporchissime;
  2. Wi-fi gratuito nelle piazze: la ridente piazza Municipio con la sua movida, i giovani, le attività di start-up
  3. Agevolazioni per il trasporto pubblico. Quali? Quelle per la navetta fantasma?
  4. Rilancio del commercio e dell’imprenditoria giovanile e femminile… magari a via Napoli, affossata dal parcheggio selvaggio, da una viabilità peggiorata e dalla mancanza totale di controllo;
  5. Riapertura dei campi da tennis, museo e teatro che per comodità chiameremo miraggio, miracolo e mistico;
  6. Rilancio del mercato ittico, da risorsa economica del territorio a malato terminale.

Sono passati ben due anni da quello spot elettorale, è tempo di bilanci, ora si devono tirare le somme, perché Mugnano può, Mugnano deve.

Del resto, quando il giovane laureato Sarnataro faceva il capopopolo dell’opposizione pretendeva di sapere dal Sindaco Porcelli cosa avesse concluso dopo 100 giorni dal suo mandato…

Quindi l’interrogativo che i cittadini Mugnanesi si pongono è Il sindaco cosa ha fatto in due anni?

NULLA MISCHIATO AL NIENTE!!

E la Rivoluzione culturale?

Si dedica però al valzer delle poltrone e delle nomine politiche, in modo da soddisfare tutti gli amici che hanno contribuito alla vittoria elettorale, dimenticandosi dei veri artefici della sua vittoria, ossia i cittadini, relegati ormai a meri spettatori di questa lenta agonia.

Siamo di fronte ad un chiaro caso di dilettantismo politico, dove si vuole far credere che tutto vada per il verso giusto e il programma venga rispettato con annunci a sensazione e selfie a volontà,

“Siamo l’esercito dei Selfie” canta una canzone estiva, ma qui siamo di fronte all’esercito del nulla.

Ma soprattutto, l’interrogativo che sorge spontaneo a tutti è:

Se anche il segretario del suo partito ha abbandonato la barca, perché Mugnano deve affondare insieme a lui?

 

Comunicato stampa dei Consiglieri Comunali di minoranza.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti