ANM, PROSEGUE IL PRESIDIO DEI LAVORATORI: DISAGI A NON FINIRE

0
trasporto
498 Visite

Da tre notti ormai, i lavoratori dell’Azienda napoletana alla mobilità sono in presidio all’interno dei locali del deposito nell’area dei Cavalleggeri d’Aosta. «Il nuovo piano industriale – commenta Vincenzo Lucchese coordinatore USB trasporti Campania – non prevede nessuna strategia per il risanamento aziendale e per l’inserimento di nuovi mezzi utili al nostro lavoro. Quindi non migliora in alcun modo il servizio per la cittadinanza. Per questo motivo noi lavoratori, senza alcuna garanzia per il futuro, siamo autonomamente scesi in strada per manifestare il nostro malcontento. Siamo consci del fatto che lasciare a piedi una intera città sia grave, ma non c’è altro modo per attirare l’attenzione dell’amministrazione faccio adesso vogliamo risposte concrete».

Proprio questa mattina infatti, dalle ore 11 i dipendenti dell’ANM e della CTP saranno all’esterno di palazzo San Giacomo, in attesa dell’esito dell’incontro tra i vertici delle aziende ed i loro rappresentanti sindacali. Solo al termine della giornata quindi, si saprà se le vetture torneranno regolarmente in servizio per le strade della città.
Il Mattino
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti