Marano, Città Giardino. I rischi idrogeologici, le buche mai riparate e quelle case “spuntate” con il Piano Casa

0
579 Visite

Hanno costruito (negli anni Settanta e Ottanta) fregandosene dei pericoli, eppure la zona è considerata dagli esperti ad altissimo rischio idrogeologico. Costruttori e politici senza scrupolo, dediti soltanto all’affarismo. E ancora oggi, molti anziani, molti conoscitori del territorio, quando si parla di Città Giardino, o meglio via Del Mare, si sbilanciano in profezie alquanto nefaste: “Prima o poi qualcosa a valle arriverà”. Noi, naturalmente, ci auguriamo che restino solo cupi pensieri, ma nel frattempo invitiamo i tecnici comunali e vigili a verificare alcune cose. Perché a Città Giardino, arteria tra le più pericolose, si continua a costruire. Capannoni da destinare ad esercizi commerciali, casette e quant’altro e quasi sempre “c’azzecca” il Piano Casa. Un mantra, che sembra giustificare ogni situazione.

Qualche esempio? Il fabbricato nella curva, a due passi dall’autolavaggio e dalla rotonda, di proprietà di un familiare di un ex amministratore comunale, è un’altra di quelle operazioni immobiliari che fecero parlare tanto a suo tempo e che rientrano nel Piano casa. Abbattimento e ricostruzione, anche per quel caso, come sempre del resto. a via Del Mare a San Rocco gli esempi sono numerosi e qualche anomalia, dopo i nostri articoli, è saltata fuori tanto che gli uffici hanno dovuto sospendere qualche lavoro e approfondire gli incartamenti.

Anche per quel fabbricato di via Del Mare, almeno sulla carta, tutto sembrerebbe in regola. L’ufficio tecnico comunale, al tempo della concessione del permesso, ci rassicurò sul fatto che non esistessero vincoli in zona e che le volumetrie (almeno quelle progettate) erano confacenti al range normativo. Ora, osservando le foto più recenti e confrontandole con quelle di qualche mese fa, ci sovviene qualche dubbio. E’ tutto realmente in regola? L’incremento volumetrico è stato rispettato? E la zona è veramente sprovvista di vincoli?

Poi, come ci segnalano tanti residenti e automobilisti, sarebbe interessante capire quando il Comune deciderà di fare qualcosa per le buche post lavori mai riparate. La zona è pericolosa, pericolosissima, specie di sera, ma da mesi non si interviene. Il refrain dell’ente comunale è quello di sempre: non ci sono soldi. La risposta, la nostra, è anch’essa nota: trovateli in fretta, prima che si verifiche qualche incidente.

del-mare

© Copyright Redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti