“Progetto per Napoli” incontra cittadini e associazioni a via Pedamentina

0
83 Visite

L’Associazione “Progetto per Napoli”, lo scorso primo febbraio in Via Pedamentina, ha incontrato i cittadini ed Associazioni che operano sul territorio partenopeo. Presenti all’incontro, tra le altre, il “Comitato della Pedamentina di San Martino”, associazioni ’“Antiracket”, altre associazioni dei quartieri Pianura e Vomero-Arenella, oltre ai ragazzi delle Parrocchie di piazza Immacolata e di via Montedonzelli. Ha partecipato l’assessore all’ambiente nonché vicesindaco di Napoli, Dott. Raffaele Del Giudice, mostratosi ancora una volta contento per l’attivismo di una città sempre più vogliosa di cambiamento. Il vicesindaco ha risposto alle tante domande dei cittadini, i quali hanno avuto modo di segnalare problemi e disservizi delle loro zone: la gestione delle aiuole del Vomero, i giardini di Piazza Medaglie d’Oro, i giardinetti della metropolitana di via Pietro Castellino ed il parco di Via Dell’Erba, e i problemi di ordine pubblico della zona di S. Martino, in cui non viene mai rispettato il blocco serale delle auto, con vandali e “lanciatori di bottiglie” a farla da padroni. “Credo –ha detto il vicesindaco di Napoli- che sia ormai necessario fare delle valutazioni importanti sulla manutenzione dei parchi e delle aree verdi al comune, in particolare quelli affidati alle municipalità, che non riescono a sostenere le spese di manutenzione necessarie.

Riguardo la sicurezza, abbiamo fatto richiesta di un comitato per ordine pubblico e sicurezza, proponendo inoltre un codice etico per cercare di arginare la troppo facile vendita di alcool ai minorenni. Abbiamo inoltre suggerito agli esercenti di acquistare delle ore di straordinario per la polizia locale, cercando così di sedare possibili vandalismi notturni. Quest’iniziativa è già in vigore a Bagnoli e in molti si sono detti favorevoli a controllare in tal modo la “movida” della nostra città”. Il Presidente di “Progetto PER Napoli”, Pasquale Palladino, ha parlato dei progetti messi in cantiere dall’Associazione: “Stiamo sviluppando un programma da presentare all’Amministrazione, in cui abbiamo messo al primo posto la realizzazione di un centro studi e progetti per accogliere tutti quei giovani che abbiano proposte. Abbiamo idee per “maggio dei monumenti”, per recuperare siti archeologici in periferia, oltre ad altre iniziative per le periferie, per creare itinerari turistici e valorizzare attività culturali sconosciute in molte zone della città. Il Secondo punto è rappresentato dagli incontri con i cittadini, come già avvenuto a Pianura, a Piscinola, a Scampia, al Vomero, a Fuorigrotta e ai Ponti Rossi, portando direttamente all’Amministrazione la conoscenza dei problemi da parte di chi vive il territorio. Terzo punto è quello di recuperare gli spazi verdi abbandonati e degradati. Proseguiremo quindi nel nostro tentativo di riunire associazioni che operano sul territorio, comitati e cittadini. L’obiettivo –ha concluso- è stabilire un contatto forte tra l’Associazione, i cittadini e l’istituzione, cercando di rispondere in tempi rapidi a problemi che spesso sembrano dimenticati”.

Luigi Maria Mormone

Associazione “Progetto per Napoli”

 

© Copyright Redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti