Morgan a processo per stalking e revenge porn

0
588 Visite

E’ un vero e proprio ciclone quello che si è abbattuto su Morgan a seguito della pubblicazione di un articolo sul Fatto Quotidiano, che ha ripercoso le tappe del procedimento penale a suo carico. Il 13 settembre 2024 Morgan, al secolo Marco Castoldi, tornerà in tribunale per difendersi dall’accusa di stalking e diffamazione nei confronti dell’ex fidanzata, Angelica Schiatti. Oggi, a distanza di quattro anni dall’inizio del procedimento penale, il processo ha già subito diversi rinvii e i giudici sperano in un accordo tra le parti, ma la Schiatti non accenna a fare passi indietro e rincara la dose: “Da Morgan anche revenge porn“.

Le accuse e il processo

Della vicenda si è occupata Selvaggia Lucarelli che, attraverso le pagine del Fatto Quotidiano ha ripercorso le fasi più importanti della vicenda dalla prima denuncia avvenuta nel 2020 all’ultimo rinvio arrivato lo scorso 31 maggio. Quattro anni nei quali i legali di Morgan avrebbero cercato un accordo, sempre rifiutato dalla Schiatti e dal suo avvocato. Sul tavolo dei giudici, infatti, non ci sarebbero solo i tanti messaggi di insulti e minacce che Morgan avrebbe rivolto alla sua ex, alla madre di lei e al suo attuale compagno, il cantante Calcutta, ma anche un episodio di reveng porn, con la condivisione di foto e video hot privati con protagonista la Schiatti.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti