Europee, il grande sconfitto è Conte (tranne che a Napoli), Casaleggio gliene canta quattro

0
511 Visite

Non finisce più. La pioggia di critiche a Giuseppe Conte dopo la sconfitta pentastellata alle Europee pare inarrestabile. Mentre all’interno del Movimento è iniziata la resa dei conti, le bocciature nei confronti del leader di partito arrivano anche da figure di riferimento della galassia grillina. Così, dopo le rimostranze di Danilo Toninelli, ecco le severe riprovazioni di Davide Casaleggio, presidente dell’associazione Rousseau e figlio di Gianroberto, che fondò il Movimento insieme a Beppe Grillo. Quello dei 5s alle elezioni europee – ha sentenziato infatti l’imprenditore – “è un risultato disastroso“.

Quando prendemmo il 21% alle europee del 2014 Grillo si prese il Maalox. Adesso Macron con un 15% chiama le elezioni. Sicuramente servirà una decisione importante“, ha commentato Casaleggio, arrivando a trarre anche delle conclusioni drastiche. Le eventuali dimissioni di Conte? “Parlo da un punto di vista aziendale: un amministratore delegato che gestisse un’azienda in questo modo metterebbe a disposizione il proprio ruolo“, ha risposto il presidente di Rousseau. Una sonora bocciatura per l’ex avvocato del popolo.

Si è voluto trasformare un movimento di milioni di persone in un partito unipersonale, cambiando una regola alla volta e pensando di poter fare meglio. A ogni regola che è venuta meno si sono persi voti: alle politiche 6 milioni, qui altri 2 milioni. Credo sia necessario un pò rivedere le cose“, ha argomentato ancora Davide Casaleggio, accusando così la classe dirigente pentastellata guidata da Giuseppe Conte. L’impressione, certo, è che in molti tra i grillini stessero covando una certa insoddisfazione e che aspettassero il primo passo falso dell’ex avvocato del popolo per presentargli il conto. Ebbene, a giudicare dai toni utilizzati in queste ore nell’area pentastellata, sembra che quel momento sia arrivato.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti