Campania sul podio alle Olimpiadi Culinarie IKA di Stoccarda: conquistano argento e bronzo  

0
1.286 Visite

Lo chef Vincenzo Liberti e Sabatino Nunziata hanno partecipato alle Olimpiadi Culinarie Art di Stoccarda, conquistando il podio con le loro creazioni culinarie, aggiudicandosi una medaglia d’argento e una di bronzo.

Dal 2 al 7 febbraio 2024, si sono tenute a Stoccarda le prestigiose Olimpiadi Culinarie IKA, dove chef e federazioni provenienti da tutto il mondo si sono riunite per aggiudicarsi il podio.L’evento, organizzato dall’associazione tedesca cuochi (VKD) si svolge ogni 4 anni dal 1900: questa 26esima edizione ha proposto diverse sfide tra numerose categorie: nazionali, team Junior, regionali, Community Catering e gare individuali.

Lo chef prof. Vincenzo Liberti, associato dell’Associazione Cuochi SEML – Stabiese Equana Monti Lattari e lo chef Sabatino Nunziata, associato dell’Associazione Cuochi Torre del Grego – Area Vesuviana, Nolana e Strianese, hanno gareggiato per la categoria Culinary Art, che prevedeva la preparazione di un menù con cinque portate che includevano: amuse bouche, starter, main course, formaggi e dessert, più quattro finger food, di cui due pensati freddi e serviti freddi e altri due pensati caldi e serviti freddi. Tutte le pietanze sono state valutate dalla giuria dal punto di vista estetico e per le tecniche utilizzate. Una valutazione molto rigida a partire dai pesi di ogni alimento da servire, al corretto bilanciamento e ricerca delle materie prime nei diversi colori, alle tecniche di lavorazione.Entrambi gli chef durante la gara hanno dimostrato la loro eccezionale abilità con le splendide creazioni culinarie, delle vere opere d’arte, un’esplosione di sapori che ha conquistato il palato di giudici e ospiti. Le prestigiose Olimpiadi Culinarie IKA hanno premiato lo chef Vincenzo Liberti, con la medaglia di argento e lo chef Sabatino Nunziata, con medaglia di bronzo.
Per lo chef Vincenzo Liberti, questo traguardo è un percorso iniziato dal lontano 2008, anno in cui decide di dedicarsi all’insegnamento presso Istituti alberghieri, con l’intento di far accrescere nei giovani studenti il desiderio per questo meraviglioso lavoro. Partendo da quei luoghi, inizia un nuovo percorso che lo avvicina al mondo delle competizioni gastronomiche nazionali e internazionali, riuscendo a raggiungere dal 2010 al 2016, importanti successi sia dal punto di vista individuale, aggiudicandosi tre medaglie d’argento e due medaglie di bronzo all’Esposizione Culinaria degli Internazionali d’Italia nella categoria K1 cucina calda, sia in team, aggiudicandosi una medaglia d’oro all’Esposizione Culinaria di Milano “L’Italia nel Piatto” e una medaglia d’argento sempre agli Internazionali d’Italia ricoprendo il ruolo di caposquadra in un gruppo meraviglioso.
Lo chef Sabatino Nunziata, ancora incredulo per aver raggiunto questo grandissimo risultato perché era alla sua seconda partecipazione, la prima avvenuta nel lontano 2016 per la categoria Pastry Art.  Questa è stata la prima volta in assoluto che ha partecipato per la categoria Culinary Art, portando a casa un ottimo risultato. Nel 2014 invece partecipò ai Mondiali di Lussemburgo, dove vinse la medaglia di bronzo nella categoria Pastry art, realizzando un quadro in cioccolato raffigurante il borgo di Marechiaro.

Alle Olimpiadi Culinarie IKA è arrivata anche la collaborazione dello chef Nunzio Illuminato, patron della Baita del Re Resort e Consigliere dell’Associazione Italiana Cuochi di Torre del Grego, dell’area Vesuviana – Nolana – Strianese. Reduce anch’esso di una serie di successi, dal premio di Eccellenza dell’Accademia Mediterranea di formazione alla ristorazione, all’accoglienza ed ai servizi per il turismo sotto l’egida dell’Università Popolare “Universo Humanitas”; all’assegnazione nel 2019 della Regione Veneto e il Comitato dell’Ordine del Leone d’Oro di Venezia per il “Riconoscimento Speciale per Meriti Professionali”;  alla partecipazione in veste di Chef al  Salotto delle Celebrità e in veste di giudice esterno al secondo Trofeo Pizza Festival Sanremo 2024, in occasione del settantaquattresimo Festival della canzone italiana.
Siamo certi che dietro questi risultati si nascondono tanti sacrifici, tante rinunce e tantissime ore di allenamento per poter inseguire e raggiungere i vostri obiettivi. Riuscire a portare la vostra arte in giro per l’Italia e nel mondo, raccontandola con i prodotti della vostra terra, dove riuscite a coniugare l’innovazione con la tradizione, restando al passo con le tendenze moderne, non può che rendere orgogliosi tutta la comunità culinaria. Che il vostro esempio possa ispirare tantissimi ragazzi aspiranti cuochi e seguire le vostre orme.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews

  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti