Marano, ancora incertezze su loculi cimitero, strade, Pip e tanto altro. Gestione Morra già fallimentare

0
1.445 Visite

Nessuna buona nuova per le migliaia di famiglie che da oltre dieci anni attendono la consegna dei loculi cimiteriali. Il via libera del collaudatore dell’opera – realizzata dalla ditta Mastromimico di San Cipriano d’Aversa – non è ancora arrivato. La data della consegna delle nicchie, annunciata svariate volte negli ultimi 18-24 mesi e sempre slittata per intoppi di natura tecnica, continua dunque ad essere avvolta nel mistero. In autunno, i vertici dell’amministrazione comunale avevano indicato in dicembre la data della possibile consegna. Poi si era vociferato di un via libera per gennaio, puntualmente smentito da successive comunicazioni. Nei giorni scorsi i tecnici del Comune e i rappresentanti dell’azienda – confiscata per mafia qualche anno fa – si sono incontrati nuovamente. E’ il collaudo strutturale il pomo della discordia. Il collaudatore indicato dal Comune lo ha bocciato un anno fa, richiedendo nel contempo all’azienda integrazioni sul fronte delle prescrizioni antisismiche. Da allora si sono alternati summit, annunci, smentite.

Strisce blu, il bando di gara è stato pubblicato ma tante cose non convincono: gli incassi per il Comune a fronte di quanto guadagnerà la ditta privata e il passaggio di cantiere degli attuali lavoratori di Piparking, la cui assunzione, già a suo tempo, fu oggetto di grandi polemiche.

E ancora: pare vi siano gravi problemi non solo per la questione stadio e scuole realizzate sui suoli del Comune di Napoli, senza le necessarie procedure di esproprio (Napoli deve essere indennizzata con milioni di euro), ma anche per il parcheggio della scuola Darmon e pare anche per un’altra scuola della periferia a rischio sfratto.

Strade, tante, ancora chiuse intanto.

E niente di nuovo per gli abusi dell’area Pip e del Galeota.

Il sindaco Morra dovrebbe già prendere atto del fallimento. Ci vuole ben altro per risollevare Marano, questa giunta non è all’altezza. E occorrerebbe anche un grande ufficio legale, un grande avvocato per la marea di contenziosi in atto. Al momento siamo carenti anche su questo aspetto.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti