Quarto, danneggiata la targa di Casa Mehari. Il sindaco: “Andiamo avanti nel nostro impegno anticamorra”

0
547 Visite

Nuovo episodio inquietante nel comune di Quarto. Volontari delle associazioni che gestiscono il bene confiscato “Casa Mehari”, la struttura sottratta al clan Polverino e oggi punto di riferimento per le attività culturali del territorio, hanno denunciato la vandalizzazione della targa posta all’ingresso del sito. Il cartello è stato manomesso e danneggiato, come riferito ai carabinieri dal sindaco del comune flegreo Antonio Sabino.  A Casa Mehari, nei prossimi giorni, è in programma un convegno sulla camorra con il magistrato Ardituro, tra i primi ad indagare sul clan Polverino e con ottimi risultati.

“Andiamo avanti – sottolinea il primo cittadino – nel nostro impegno anticamorra. A breve assegneremo un’altra struttura sottratta ai clan e poi avremo Ardituro al convegno già organizzato. Abbiamo denunciato il caso di Casa Mehari alle forze dell’ordine e siamo certi che presto sarà fatta luce su quanto accaduto”.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti