Droga nel Salernitano, scarcerato il ras Raglia

0
596 Visite

Lo scorso 6 dicembre si è celebrata l’udienza in Corte di Cassazione per il ras Raglia Francesco, condannato dal Gup di Salerno per associazione ex art 74 DPR 309/90 ovvero dedita al traffico di sostanze stupefacenti. Ebbene la Suprema corte di Cassazione ha accolto il ricorso presentato dall’avvocato Antonio Cavallo ordinando anche la scarcerazione del Raglia. Il provvedimento di scarcerazione è stato emanato in data odierna dalla Procura Generale di Salerno, che nei mesi scorsi aveva anche emesso un provvedimento di cumulo di pene nei confronti del Raglia. Raglia era stato condannato perché ritenuto il fornitore di grossi quantitativi di droga pesante dell’associazione dedita al traffico di stupefacenti operante nella città di Salerno e nelle provincia. Le indagini durate diversi anni avevano svelato una struttura complessa, ramificata e ben collaudata nello smercio del narcotico, la quale si era estesa anche nella provincia salernitana. Gli inquirenti erano riusciti ad intercettare soggetti che proseguivano nell’attività di smercio dello stupefacente nonostante sottoposti a misura cautelare. Inoltre, avevano intercettato anche una piazza di spaccio non molto distante dalla cittadella Giudiziaria, tra le tante dislocate in città.

Nell’ambito della frenetica e complessa attività di vendita di rilevanti quantitativi di stupefacenti, gli inquirenti avevano da diverso tempo intercettato il Raglia, il quale riforniva a cadenze quasi giornaliere di grossi quantitativi di droghe pesanti l’associazione operante nella città di Salerno e in provincia. Quindi nuovo giudizio sul punto per Raglia Francesco, il quale nel contempo è stato anche scarcerato. Raglia attenderà il nuovo giudizio da uomo libero.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti