Caos Lampedusa, la Francia torna a voltarci le spalle: “Non prenderemo migranti”

0
439 Visite

Il bastone e la carota, verrebbe da dire. Da una parte infatti, il ministro dell’Interno francese Gérald Darmanin parla di un “sicuro aiuto all’Italia per difendere i confini”, definendo inoltre amici gli italiani. Dall’altra, al contempo, conferma la posizione sua e del suo governo a proposito dell’emergenza sbarchi di questi giorni: “Non ci faremo carico dei migranti che stanno arrivando a Lampedusa”. Chiudendo quindi ogni ipotesi di intervento al fianco di Roma mella gestione dell’attuale situazione.

Chi è Gerald Darmanin, il ministro francese che “imbarazza” Parigi
Le dichiarazioni sull’emergenza a Lampedusa

Darmanin è atteso oggi a Roma. Nella capitale terrà incontri ad alto livello e ovviamente l’immigrazione sarà il tema più importante sul tavolo. Prima di decollare alla volta dell’Italia, il ministro è stato intervistato su Tf1. Qui ha detto la propria su Lampedusa e su quanto sta accadendo nella porta d’accesso mediterranea dell’Europa.

“La Francia non accoglierà parte dei migranti arrivati recentemente a Lampedusa – ha subito dichiarato Darmanin – la Francia non si appresta a farlo, la Francia vuole aiutare l’Italia a controllare la sue frontiere per impedire alla gente di venire”. Dichiarazioni comunque che non sorprendono. E non solo perché fino a pochi giorni fa Parigi, assieme a Berlino, si è tirata indietro circa l’accoglienza di almeno tremila migranti prevista nell’accordo di solidatietà volontaria. Ma anche perché gli arrivi autonomi non fanno parte delle intese dei mesi scorsi, le quali comprendono richiedenti asilo arrivati con navi militari o soccorsi dalle Ong. “Sarebbe un errore di giudizio considerare che i migranti – ha proseguisto – siccome arrivano in Europa, devono essere subito ripartiti in tutta Europa e in Francia, che fa ampiamente la sua parte”.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti