Marano, beni pubblici devastati. Il sindaco chiede aiuto alle famiglie. Ok, ma servono anche telecamere e più controlli, altrimenti è una battaglia persa

0
1.272 Visite

Matteo Morra, nella giornata di ieri, ha lanciato un appello alle famiglie del territorio affinché insegnino ai loro figli “la bellezza e il valore dei beni comunali”. Parole espresse dopo il crollo, originato verosimilmente da un atto vandalico, da parte di ragazzini. Morra ha ragione sul punto: le famiglie spesso latitano sul piano educativo, ma non ci si può limitare a questo e alzare bandiera bianca. Il sindaco deve spingere il tasto sulla necessità di avere maggiori controlli, di potenziare i presidi di sicurezza e di fare il possibile, anzi di più, per installare telecamere. Al Ciaurro la situazione è disastrosa da circa dieci anni, in tanti altri punti della città si sversa di tutto e in tante zone, giardini pubblici e ville in primis, non si ha cura del bene pubblico. Telecamere, telecamere, telecamere. Va bene parlare di cultura e di prevenzione, ma la situazione è ormai così seria che occorre anche reprimere. Lavorare per avere più telecamere, più uomini della municipale e rafforzare i presidi di sicurezza, non vi è altra strada.

 

 

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti