Camorra, Marano-Quarto: omicidio Solli, il Riesame conferma ordinanza di arresto per Liccardi

0
6.284 Visite

Ricorso bocciato in sede di tribunale del Riesame per Salvatore Liccardi (nella foto), alias Pataniello, un tempo referente per il clan Polverino nel comune di Quarto, accusato – assieme a Giuseppe Ruggiero e Raffaele D’Alterio – dell’omicidio di Tammaro Solli, freddato 25 anni fa nei pressi della rotonda Maradona, tra Marano, Villaricca e Quarto. Gli altri due indagati hanno rinunciato al ricorso. Il delitto Solli maturò nell’ambito di uno scambio di favori tra il clan egemone a Marano e a Quarto, i Polverino, e la fazione criminale dei D’Alterio Pianese, radicata invece nel territorio di Qualiano,

Ruggiero e D’Alterio – secondo le ricostruzioni degli inquirenti, supportate dalle dichiarazioni dei due pentiti – avrebbero fatto fuoco contro la Renault 5 guidata da Solli, incrociato dai sicari sulla strada che da Qualiano conduce a Quarto.

Liccardo avrebbe invece messo a disposizione il garage dove sarebbero state occultate le armi del delitto e l’autovettura, un’Alfa 33, a bordo della quale si trovavano i sicari, nonché fornito agli stessi un ulteriore veicolo. Solli, che all’epoca aveva 34 anni, del tutto estraneo a logiche criminali, avrebbe pagato con la vita per il solo fatto di aver avuto un rapporto di parentela con Salvatore Speranza, meglio noto come ‘o Sergente, affiliato al clan Nappo, operante nel comune di Qualiano, e divenuto in quel periodo collaboratore di giustizia.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti