Marano, rimozione rifiuti e spiazzamento: alla ditta Tekra altri 500 mila euro. Per il Comune il servizio è sempre regolare. Ma i dipendenti del consorzio di bacino che fanno?

0
1.883 Visite

Sono in tanti a chiederselo e chiedercelo: cosa fanno gli operatori del consorzio di bacino, che pare siano pagati dalla Regione, in servizio da anni a Marano? Che lavoro svolgono, che mansioni hanno? Sono deputati a quali controlli e quando finisce il loro mandato? Svolgono funzioni di supporto ai responsabili dell’igiene urbana del Comune di Marano? C’è qualcuno deputato a controllare la ditta e il servizio svolto? E il responsabile del procedimento comunale esce in strada a verificare la correttezza delle operazioni di rimozione dei rifiuti e spazzamento delle strade? Lo abbiamo scritto tante volte, ma i commissari sembrano non volersene occupare e intanto il Comune, anche ad aprile, ha pagato integralmente il canone mensile, oltre 500 mila euro, alla Tekra, non contestando alcune irregolarità nel servizio. Possibile che non vi siano mai contestazioni e penali? Possibile tutto ciò? A Marano nessuno fornisce risposte. Sembra di essere nella Corleone dei primi anni del Novecento.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03