UCRAINA, ZELENSKY: LA RUSSIA CI HA RUBATO LA PACE, MA NON CI DISTRUGGERA’

0
811 Visite
Media ucraini: oltre tremila delfini morti nel Mar Nero

Oltre 3.000 delfini nel Mar Nero sono morti a causa dell’invasione russa dell’Ucraina, secondo gli scienziati ucraini che lavorano nella riserva “Tuzlovsky Lymans”, un parco naturale nazionale. Lo afferma il Guardian citando il sito indipendente Nexta che riferisce: “Il lavoro dei sonar e le esplosioni impediscono loro di trovare cibo”. I delfini morti sono stati trovati sempre più spesso sulle coste di Bulgaria e Romania, oltre che in Ucraina.

Il sindaco di Melitopol: “500 persone rapite in 4 mesi”

Il sindaco di Melitopol, Ivan Fedorov, ha denunciato la ripresa nell’ultima settimana di sequestri di suoi concittadini da parte dei russi in questa città occupata. “Più di 500 persone sono state rapite negli ultimi quattro mesi”, ha denunciato Fedorov, citato da Kyiv Independent. Lo stesso Fedorov fu rapito dai russi dopo l’occupazione della sua città. Fu poi liberato grazie ad uno scambio di prigionieri.

Raid russi nella regione di Donetsk, 5 civili uccisi

Cinque civili ucraini sono stati uccisi e altri quattro sono rimasti feriti oggi nella regione del Donetsk a seguito degli bombardamenti russi. Lo ha reso noto Pavlo Kyrylenko, capo dell’amministrazione statale regionale di Donetsk su Telegram, stando a Ukrainska Pravda.”Il 24 giugno i russi hanno ucciso 5 civili nella regione di Donetsk”, ha precisato, – “sempre oggi altre quattro persone sono rimaste ferite”.

Zelensky: la Russia ci ha rubato la pace, ma non ci distruggerà

“Anche noi, in Ucraina, vorremmo vivere la vita come eravamo abituati e goderci la libertà e questa meravigliosa estate. Ma non possiamo farlo perché è successa la cosa più terribile: la Russia ci ha rubato la pace”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in video collegamento con il Festival di Glastonbury nel Regno Unito, in cui ha fatto pressione sui politici affinché intensifichino l’assistenza all’Ucraina per ristabilire la pace. Lo riporta Ukrinform. “Non lasceremo che la guerra dei russi ci distrugga – ha aggiunto -. Vogliamo fermarla prima che rovini la vita delle persone in altri paesi d’Europa, Africa, Asia, America Latina: ora sono tutti minacciati. Ecco perché mi rivolgo a voi per un sostegno!”. Il pubblico del festival lo ha sostenuto con un forte applauso.

Il procuratore generale russo accusa l’Ucraina di cyberattacchi

Il procuratore generale russo Igor Krasnov ha accusato le autorità ucraine di attacchi informatici alle infrastrutture in Russia e Bielorussia. Lo riporta Interfax. “Nel caso dell’Ucraina, ciò che osserviamo è la loro aperta militarizzazione, una chiara aggressione informatica che prende di mira le infrastrutture critiche di Russia e Bielorussia”, ha precisato Krasnov.

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03