Marano, Ciaurro ed ex mercato ortofrutticolo: il progetto di riqualificazione degli studenti della Socrate-Mallardo

0
1.677 Visite
In una città dove le passate amministrazioni e l’attuale Commissione Prefettizia non hanno saputo e non sa programmare il futuro di una città vivibile ci pensano gli alunni delle scuole medie a dettare il calendario della Marano futuristica. Mentre continua il silenzio della commissione prefettizia che oramai in modo autoreferenziale si è chiusa nelle stanze dei bottoni alzando un muro di gomma con tutte le forze sane della città e con gli stessi cittadini, gli alunni della scuola secondaria di primo grado Socrate-Mallardo progettano la riqualificazione della villa del Ciaurro e dell’ex zona mercantile adiacente ad essa. Gli alunni della Socrate-Mallardo sensibili alle criticità della città e volendo porrà rimedio alla situazione statica e alla inefficienza di programmare che si è venuta a creare all’ente Comune hanno individuato nella villa del Ciaurro e nell’aria ex zona mercantile una grossa criticità che nella città investe la sicurezza, il decoro urbano e la lotta alla microcriminalità . Proprio in questi giorni la cronaca della città ha denunciato il degrado, la pericolosità del Ciaurro e della zona circostante, in quanto zona non custodita, frequentata da piccoli spacciatori e da malintenzionati che hanno compiuto vere aggressioni ai danni di adolescenti in cerca di un po’ di frescura in questi caldi giorni di giugno. Da qui l’idea degli alunni della Socrate-Mallardo di progettare la riqualificazione del Ciaurro e della zona dell’ex mercato ortofrutticolo, accorpando le due zone in una sola zona a verde, consegnando alla città un grosso polmone verde all’interno del centro urbano usufruibile dalla collettività per attività ludiche-sportive e di tempo libero. Il progetto è stato denominato dai ragazzi Il -terzo Paradiso – perché ha come obiettivo la trasformazione di una zona degradata in una zona a verde vivibile che nell’immaginazione dei ragazzi è rappresenta dal Paradiso dove la natura si coniuga con il vivere armonioso di ogni cittadino. Il Dirigente Solastico Teresa Formichella si dice orgogliosa di essere alla guida di ragazzi così sensibili alle tematiche del territorio e addirittura in termini di programmazione di sostituirsi agli organi preposti a programmare una città a misura d’uomo. Il progetto è stato coordinato dal Prof. architetto Luigi Vaccaro.
Michele Izzo
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03